Il clan Amato-Pagano controlla 3 piazze di spaccio a Scampia

Nonostante gli arresti eccellenti contro gli Amato-Pagano, il clan scissionista continua a ricoprire un importante ruolo criminale a Napoli Nord. I cambiamenti sono riportati nella relazione del secondo semestre del 2018 pubblicata dalla Dia: “A Marano e Mugnano di Napoli è presente il sodalizio AMATO-PAGANO, che continua a mantenere il monopolio del traffico di stupefacenti ed il controllo militare del territorio attraverso l’attività estorsiva, nonostante i fondatori del gruppo siano detenuti e sottoposti al regime di cui all’art. 41 bis o.p.498. Il gruppo estende la sua influenza anche a Melito di Napoli, in parte del comune di Casavatore, su alcune piazze di spaccio di Scampia e di Arzano, tramite il gruppo cd. “quelli della 167 di Arzano – si legge nella relazione della Dia – Alcune piazze di spaccio (“Lotto SC/3” -Comparto H “Sette Palazzi” – “Lotto P”) sono rimaste sotto il controllo di famiglie legate al sodalizio AMATO-PAGANO, ritiratosi in provincia, nei comuni di Mugnano e Melito dopo la faida con i VANELLA GRASSI”.