Il covid non si ferma: aumento dei contagi dall'Italia al mondo
Il covid non si ferma: aumento dei contagi dall'Italia al mondo

I casi di contagi da coronavirus, in Italia, salgono ancora. Complice, soprattutto il diffondersi della variante Delta in associazione col maggior contatto tipico del periodo estivo.

Aumento dei contagi nelle regioni d’Italia

A causa del continuo aumento di contagi, alcune regioni hanno optato per la zona rossa locale. Ad oggi infatti l’Italia i dati rilevati riguardante il Covid sono: 3.558 casi positivi su 218.705 tamponi eseguiti con 1.760 guariti e 10 decessi. Ecco  la situazioni nelle vari regioni:

In Piemonte 

Quindici giovanissimi, tra gli 11 e 15 anni, ospiti dell’ex villaggio olimpico di Sestriere, sono risultati positivi al Covid. Il focolaio è scoppiato in un centro estivo che raccoglieva centinaia di ragazzi provenienti da tutta l’Italia.

In valle d’Aosta

Sono quattro i maestri di sci spagnoli a essere risultati positivi al coronavirus durante la loro permanenza a Valtournenche.

In Toscana

Un focolaio con 3 persone positive e 9 in quarantena. Si è registrato a Firenze dove alcune persone avevano assistito alla finale degli Europei davanti al maxischermo di un locale all’aperto.

A Caserta

In Campania il sindaco Carlo Marino ha deciso negli scorsi giorni di sospendere il campo estivo dell’Istituto Salesiani a causa di un focolaio da coronavirus di 44 persone, tra educatori e ragazzi.

Due nuove “zone rosse” in Sicilia. Si tratta di Caltabellotta, dove si è registrato un focolaio in seguito a un banchetto nuziale; e a Favara.

Situazione Covid nel mondo

Questa dunque la situazione in Italia. La nostra penisola però non è stata l’unica  interessata dall’aumento di contagi. Infatti anche nel resto del mondo, complice il diffondersi della variante Delta sono aumentati i casi di contagio. Scattano così nuove misure per cercare di arginare la situazione prima di una nuova ondata. Ecco le varie situazioni nel mondo:

 In Francia

Sono 18mila i nuovi casi di coronavirus  nelle ultime 24 ore, un’impennata “mai vista”, secondo il ministro della Salute. “Questo – ha detto il ministro durante il suo intervento all’Assemblea Nazionaleequivale a un aumento della circolazione del virus dell’ordine del 150% in una settimana: non abbiamo mai visto una cosa del genere”. Un livello così alto di contagi in una sola giornata non si verificava da Maggio. La vaccinazione, dunque, da un diritto potrebbe diventare un  dovere.

In Corea del Sud

Si è registrato un record di 1.784 nuovi casi di coronavirus: lo ha reso noto oggi l’Agenzia nazionale per il controllo e la prevenzione delle malattie. Secondo la Johns Hopkins University, dall’inizio della pandemia il Paese registra 182.265 contagi, inclusi 2.060 decessi.

In Belgio

Tra il 10 e il 16 luglio sono stati rilevati in Belgio in media 1.330 nuovi contagi da Sars-CoV-2 al giorno, con un incremento del 42% rispetto alla settimana precedente. Lo scrive l’agenzia di stampa belga precisando che i contagi sono in aumento in tutte le province. Sono stati inoltre eseguiti in media quasi 69.200 test giornalieri, per un tasso di positività del 2,1%. Tra il 13 e il 19 luglio si sono registrati inoltre in media 25,7 ricoveri al giorno per coronavirus, in aumento del 48% rispetto al periodo di riferimento precedente.

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.