Il piccolo Diego lanciato e massacrato a 4 mesi, così è stato ucciso da mamma Loredana

Omicidio volontario: è questo il capo d’accusa con il quale, Loredana Morelli, la giovane mamma che ha ucciso il suo neonato, di circa 4 mesi, lungo la “Telesina”, nel Beneventano, è stata arrestata e rinchiusa in carcere a Benevento. La donna davanti al pm si sarebbe avvalsa della facoltà di non rispondere.

Il neonato era nato dal rapporto con un uomo con il quale la donna, originaria di Campolattaro (Benevento) convive a Quadrelle, in provincia di Avellino. La donna, affetta da disabilità, non ha fornito spiegazioni sul gesto.

Secondo i carabinieri la donna di 34 anni, dopo aver urtato con l’auto il guardrail si sarebbe fermata e avrebbe lanciato il neonato nella scarpata. Poi sarebbe scesa nel dirupo e lo avrebbe colpito a bastonate. L’allontanamento della donna, insieme con il piccolo, era stato denunciato qualche ora prima dal convivente nell’Avellinese. La donna è piantonata in ospedale.

Foto: PaeseNews
Foto: PaeseNews