L’influenza fa paura, milioni di italiani a letto: Napoli tra le città più colpite

Sta volgendo a termine un’altra settimana all’insegna dell’influenza, dove i più colpiti sono stati ancora una volta anziani e bambini.

Influenza 2020 in aumento

Durante la terza settimana del 2020, 784 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. Il valore dell’incidenza totale è pari a 8,09 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 20,43 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 12,03 nella fascia 15-64 anni a 7,65 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 3,36 casi per mille assistiti. La curva epidemica delle sindromi simil -influenzali continua a salire. L’andamento della curva epidemica è simile a quello della scorsa stagione influenzale 2018-19.

La Campania tra le Regioni più colpite

Così come la scorsa settimana, Tra le Regioni più colpite c’è ancora la Campania. Secondo le indagini InfluNet nella stessa situazione della Campania ci sarebbero Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Molise.

 

Influenza 2020 in aumento

Durante la terza settimana del 2020, 784 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. Il valore dell’incidenza totale è pari a 8,09 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 20,43 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 12,03 nella fascia 15-64 anni a 7,65 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 3,36 casi per mille assistiti. La curva epidemica delle sindromi simil -influenzali continua a salire. L’andamento della curva epidemica è simile a quello della scorsa stagione influenzale 2018-19.

La Campania tra le Regioni più colpite

Tra le Regioni più colpite c’è la Campania. Secondo le indagini InfluNet nella stessa situazione della Campania ci sarebbero Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Molise.