Ora è ufficiale: Kalidou Koulibaly sarà cittadino onorario di Napoli

Il Consiglio comunale ha detto sì al conferimento della cittadinanza onoraria al giocatore del Napoli Kalidou Koulibaly. La proposta è stata presentata dai consiglieri di maggioranza Laura Bismuto e Nino Simeone. La proposta nasce a seguito dei cori razzisti contro il giocatore del Napoli durante Inter-Napoli. La partita fu giocata a San Siro nel dicembre 2018.  “Koulibaly rispose con dichiarazioni che hanno dimostrato che, oltre ad essere un fuoriclasse, è un esemplare cittadino del mondo”. Il conferimento della cittadinanza onoraria ha grande valenza simbolica. Evidenzia la natura antirazzista, multiculturale e multietnica della nostra città di cui Kalidou Koulibaly è e può essere degno rappresentante”.

Kalidou Koulibaly miglior difensore della serie A

Da quest’anno la Lega di Serie A ha stabilito i riconoscimenti per i migliori calciatori della stagione. Saranno premiati con un trofeo consegnato sul terreno di gioco prima della loro ultima partita casalinga. La classifica considera le gare sin qui disputate di Serie A TIM, quelle di TIM Cup e la Supercoppa Italiana.

Kalidou Koulibaly è stato votato dalla Lega come miglior difensore del campionato. Ha ricevuto ed esibito il premio domenica al San Paolo prima della sfida contro l’Inter. La Lega ha elogiato il difensore del Napoli con un video che contiene le giocate più belle del centrale senegalese.

Koulibaly resta a Napoli

Il mercato in uscita potrebbe stabilire degli equilibri importanti in casa Napoli. Il Corriere del Mezzogiorno si sofferma anche su Koulibaly. “Il primo summit c’è stato giovedì scorso, l’input è stato quello di sempre: cedere per poi acquistare. Koulibaly non andrà via, bisogna individuare l’ago della bilancia del prossimo mercato: il giocatore che può riequilibrare uscite e entrate”. 

Koulibaly da applausi

Messaggio da brividi di KalidouKoulibaly su Instagram dopo la concitata sconfitta di San Siro. “Mi dispiace per la sconfitta e soprattutto per aver lasciato i miei fratelli! Sono però orgoglioso del colore della mia pelle. Di essere francese, senegalese, napoletano: