Quantcast
9.7 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 1, 2023
Pubblicità

La Juve ammette: “Possiamo essere esclusi da Serie A e coppe europee”

Pubblicità
Nella relazione finanziaria pubblicata dal club bianconero vengono presentati tutti i possibili scenari, anche i più estremi, sul futuro della Juve. Come riporta la Gazzetta dello Sport stamattina in edicola, la Juve, tra i rischi potenziali legati alle controversie, è esposta alla possibilità di “sanzioni, esclusione o limitazione all’accesso alle competizioni sportive” dell’Uefa, “in ragione degli sviluppi del contenzioso relativo” alla Superlega e “nei casi più gravi, di non essere in grado di partecipare alle competizioni nazionali e/o europee” in caso di mancato rispetto del Financial Fair Play e delle licenze Uefa.
È un’indicazione presente nella relazione finanziaria al 30 giugno 2022. La società “rimane esposta a potenziali impatti negativi sulla reputazione nonché sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell’emittente e del gruppo”. Un apposito paragrafo è dedicato ai “rischi connessi all’ordinamento sportivo e al mancato rispetto dei parametri di Financial Sustainability Uefa e degli indici stabiliti dalla Figc”.
La Juve spiega che “la violazione o futuri eventuali cambiamenti di norme di legge, dei regolamenti della Lega Serie A, della Figc, della Uefa, della Fifa o di altri regolamenti possono incidere negativamente sull’attività della società, sulle performance della prima squadra e sui risultati economici del gruppo”.
La relazione finanziaria, come sempre in questo tipo di documento, riporta i rischi potenziali per informare il mercato. La società indica comunque che “la Juventus resta convinta, anche tenuto conto degli approfondimenti di natura legale e contabile svolti dalla società sulla base di pareri rilasciati da esperti indipendenti, di aver operato nel rispetto delle leggi e delle norme che disciplinano la redazione delle relazioni finanziarie, in conformità agli applicabili principi contabili e relativi criteri di applicazione e in linea con la prassi internazionale della football industry. Nonostante ciò – nel capitolo dedicato ai rischi dalle controversie in corso – la società “rimane esposta a potenziali impatti negativi, anche significativi, sulla reputazione nonché sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell’emittente e del gruppo”. Un apposito paragrafo è dedicato ai “rischi connessi all’ordinamento sportivo e al mancato rispetto dei parametri di Financial Sustainability Uefa e degli indici stabiliti dalla Figc”.
Pubblicità

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità

Ultime Notizie

“Mi restano 5 anni di vita, aiutatemi”. Raccoglie migliaia di euro per il tumore al pancreas ma era una truffa

Madison Marie Russo inscena un tumore al pancreas. Raccoglie numerose donazioni grazie ai vari canali social, la ragazza li...

Nella stessa categoria