Macellaio arrestato nel Napoletano: ha rubato 26 mila euro di corrente col “pezzotto”

Ad Acerra, i carabinieri della stazione hanno arrestato, lungo Corso della Resistenza, il titolare di una macelleria resosi responsabile di furto di energia elettrica.
L’uomo, un 52enne incensurato del posto, aveva allacciato l’impianto elettrico della sua attività direttamente a quello pubblico. Il furto, come hanno calcolato i tecnici dell’Enel intervenuti insieme ai militari, ammonta a circa 26mila euro.

L’uomo, terminate le formalità, è stato tradotto agli arresti domiciliari ed attende il giudizio direttissimo.