Extracomunitario minaccia di uccidere commerciante, Maisto: «Delinquenti via da Giugliano»

Il leader del Carroccio ed il candidato sindaco di Giugliano sono intervenuti sull'ultimo fatto di cronaca
Giugliano, Matteo Salvini e Giuseppe Pietro Maisto su arresto extracomunitario. Gli ultimi fatti di cronaca, che hanno visto protagonista un 42enne di origini ghanesi a Varcaturo, non hanno lasciato indifferente il segretario della Lega Matteo Salvini che sui propri canali social ha detto la sua sull’arresto dell’extracomunitario che aveva minacciato di morte un commerciante della fascia costiera e tutta la sua famiglia, brandendo un coltello, masturbandosi e minacciando di violentare la figlia della vittima.
“Il carcere è troppo comodo per questo “signore” – ha scritto il leader del Carroccio ci vuole il lavoro obbligatorio in galera per ripagare gli Italiani del suo mantenimento”.

Arresto extracomunitario, Giuseppe Pietro Maisto: “Delinquenti via da Giugliano”

Sulla questione è intervenuto, quindi, il candidato sindaco del centrodestra Giuseppe Pietro Maisto, che gode anche dell’appoggio della Lega di Matteo Salvini.
“Serve urgentemente un controllo forte sugli immigrati che vivono sul nostro territorio – ha riferito Maisto – Il recente fatto accaduto ai danni di un commerciante giuglianese é, infatti, inaccettabile. Ben vengano le persone volenterose e pronte a dare il loro contributo propositivo alla nostra città”.
“Chi vuole delinquere non può restare sul nostro territorio. Sicurezza e controllo: queste sono le parole chiave per un fenomeno così complesso”. Ha concluso il candidato del centrodestra.
L’extracomunitario è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale
I fatti si erano verificati più volte e l’extracomunitario era arrivato ad impugnare un coltello per intimorire l’esercente giuglianese. Ma non solo. In un’occasione era riuscito a scavalcare la recinzione della villetta in cui vive la vittima e – masturbandosi davanti agli occhi atterriti dei presenti – ha minacciato di violentare la moglie. Il motivo? Il 42enne aveva occupato abusivamente uno stabile in costruzione di proprietà della vittima. E, dopo esserne stato allontanato, aveva iniziato a martellare e minacciare il commerciante e tutta la sua famiglia.
Maisto extracomunitario Giugliano
Il post di Matteo Salvini,che ha preceduto le parole del candidato sindaco di Giugliano Giuseppe Pietro Maisto sull'arresto dell'extracomunitario a Varcaturo
Il carcere è troppo comodo per questo “signore”, ci vuole il lavoro obbligatorio in galera per ripagare gli Italiani del suo mantenimento.

Maisto extracomunitario Giugliano

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.