E’ morto dopo 10 giorni di agonia Vincenzo Billeci, 29 anni, figlio del maresciallo Filippo Billeci, comandante della stazione di Battaglia Terme: il 9 luglio scorso il giovane si era accasciato a terra nello stabilimento della Komatsu di Este (Padova), di cui era dipendente, colpito da un attacco cardiaco. Vincenzo Billeci stava lavorando alla catena di montaggio quando, intorno alle 13, si è sentito male. Lo riporta Il Gazzettino.

I colleghi hanno immediatamente compreso la gravità della situazione, hanno subito dato l’allarme e cominciato le manovre di primo soccorso. Prima l’hanno girato su un fianco, tirandogli fuori la lingua affinché non soffocasse. Poi un collega aveva iniziato a praticargli il massaggio cardiaco fino all’arrivo della squadra di soccorso che per ben due volte ha utilizzato il defibrillatore. Nel frattempo era giunto il personale del Suem che era riuscito a stabilizzare il giovane. A quel punto il 29enne era stato trasportato in emodinamica all’ospedale Madre Teresa di Calcutta di Schiavonia, dove era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.