Maya investita e uccisa a Napoli, il conducente negativo ai test di alcol e droga

Maya Gargiulo, negativo al test il conducente che l'ha investita
Maya Gargiulo, negativo al test il conducente che l'ha investita

Sono risultati negativi gli esami tossicologici sul ragazzo di 21 anni che ha investito Maya Gargiulo, la ragazza di 15 anni che ha perso la vita a causa delle gravi ferite riportate. Insieme a lei, era stata travolta anche l’amica di 14 anni che ha riportato una frattura al femore: a breve sarà infatti sottoposta ad un intervento chirurgico. I funerali di Maya si terranno alle 10:30 di domani, nella parrocchia Nostra Signora di Lourdes di via Calata Capodichino 112. A riportare la notizia è Il Mattino.

Le indagini

Gli agenti della Sezione Infortunistica stradale della Polizia Locale di Napoli, hanno anche analizzato i tabulati ricavati dal cellulare del 21enne. Da lì è stato possibile constatare che il giovane non stava utilizzando il cellulare al momento della tragedia. Nel pomeriggio – scrive il quotidiano – dovrebbero iniziare anche le analisi dei video registrati dai sistemi di videosorveglianza della zona. Intanto, il giovane ha parlato con gli inquirenti e – sotto choc – ha spiegato di non aver visto le due ragazze. Insieme a lui è stata ascoltata anche la fidanzata, coetanea del 21enne.

Funerali Maya Gargiulo, decisa data e chiesa per l’ultimo addio alla 15enne

Si terranno domani alle 10. 30 alla chiesa Madonna di Lourdes di Calata Capodichino i funerali di Maya Gargiulo, la ragazzina di 15 anni investita e uccisa nella notte tra venerdì e sabato nei pressi di piazza Carlo III da un’auto guidata da un giovane di 21 anni, E. L. di Chiaiano, ora risulta indagato per omicidio stradale. Ad officiare la funzione funebre sarà don Giuseppe Cesarino, prete della parrocchia situata a pochi metri di distanza dal condominio dove la 15 enne viveva con la madre, Daniela e il fratello 18 enne di Maya Gargiulo, Gianfranco (il papà risulta residente altrove dopo la separazione dalla moglie)>. Proprio il condominio al civico 88 di Calata Capodichino è da giorni un via vai di parenti e amici. In tantissimi sono accorsi dai familiari di Maya per mostrare loro vicinanza.
“Soprattutto la mamma e il fratello di Maya Gargiulo sono in uno stato di profondo shock”. Questa la confidenza fatta, in modo discreto, dei vicini di casa che stanno cercando di tenere il più possibile protetti i genitori e il fratello di Maya in questo momento di dolore. Dinanzi al portone d’ingresso del palazzo è stato affisso un cuore di carta di colore azzurro con su scritto “Chiuso per la morte della  piccola Maya”. Intanto, sul luogo dell’incidente sono numerosi i messaggi scritti su carta lasciati dagli amici della 15enne ma anche da chi non conosceva Maya.
Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.