Meningite killer, Ilaria morta in poche ore a 27 anni. L’infermiere: «Infezione devastante»

Una donna genovese di 27 anni è morta all’ospedale San Martino di Genova per sepsi meningococcica. La Giovane era arrivata in ospedale la scorsa notte poco prima delle 5 e dopo i primi accertamenti è stata ricoverata nella Rianimazione del pronto soccorso. La donna è deceduta intorno alle 11.30. E’ stata attivata la profilassi su tutte le persone che hanno avuto contatti con la giovane, secondo disposizioni della Asl. Si chiamava Ilaria Caccia la 27enne morta. E’ stata uccisa da una meningite fulminante. Sabato scorso la giovane aveva partecipato a una festa nella parrocchia di via padre Semeria a Genova.

“Si tratta di una sepsi meningococcica, un’infezione che riguarda prioritariamente il sangue. C’è stato anche un interessamento iniziale a livello delle meningi, ma ha avuto una rapida disseminazione”. Così il direttore dell’unità operativa Malattie infettive del Policlinico San Martino Matteo Bassetti spiega le ragioni della morte della 27enne che lavorava come cameriera in un locale a Genova. “Il decorso è rapidissimo, ma tranquillizziamo i cittadini: questi casi a livello nazionale sono pochissimi.  «Il batterio è arrivato nel sangue creando un’infezione devastante creando uno shock settico, la paziente è stata messa immediatamente in terapia antibiotica, ma purtroppo queste infezioni sono devastanti”. (ANSA)