dazn mese gratuito abbonati

Dazn offre un mese gratuito ai propri abbonati.  Lo hanno stabilito i vertici della piattaforma di streaming online hanno ufficializzato quanto era già nell’aria da qualche giorno. Trenta giorni gratis, dunque, per chi ha riscontrato problemi nella visione delle gare di domenica 11 aprile, tra le quali Inter-Cagliari ed Hellas Verona-Lazio.

Un mese gratuito per gli abbonati Dazn, il comunicato

“Sappiamo che potresti aver riscontrato difficoltà ad accedere alla piattaforma DAZN domenica 11 aprile. Ciò è stato causato da un problema con uno dei nostri fornitori esterni. Siamo molto dispiaciuti per i disagi riscontrati e vogliamo offrirti un mese di accesso a DAZN senza ulteriori costi aggiuntivi“, si legge.

In seguito, la piattaforma streaming dà tutte le indicazioni per usufruire del rimborso: “Se desideri beneficiare di questa opportunità, accedi alla pagina e inserisci l’indirizzo e-mail associato al tuo account DAZN entro il 31 Maggio 2021. Entro 48 ore dalla registrazione all’indirizzo indicato riceverai un’e-mail con le istruzioni per attivare il mese gratis che potrà essere attivato entro il 30 Giugno 2021. Se non dovessi ricevere questa email con le istruzioni, o dovessi riscontrare problemi tecnici, puoi rivolgerti al servizio clienti.

Al termine del mese gratuito, il tuo abbonamento Dazn continuerà alle condizioni in vigore, salvo disdetta. Se hai già un codice promozionale o una carta prepagata attualmente attivi sul tuo account DAZN, l’adesione a questa iniziativa aggiungerà un ulteriore mese al termine del periodo di fatturazione corrente. Ricorda che puoi accedere per gestire il tuo account in qualsiasi momento. Ci impegniamo a offrire ai nostri clienti la migliore esperienza possibile e faremo tutto il possibile per evitare che un problema simile si ripresenti”.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.