Meteo. In arrivo il ‘vero’ caldo africano, il vento del Sahara sul Sud Italia: picchi di 40 gradi

Meteo. In arrivo il vento del Sahara
Meteo. In arrivo il vento del Sahara

Meteo. Si preannuncia una settimana rovente nel sud Italia. Picchi di 40 gradi sono attesi già da linedì nell’Italia meridionale grazie ad un’ondata proveniente direttamente dal deserto del Sahara. Dopo un luglio finora caldo ma non torrido come quelli degli ultimi anni, dalla prossima settimana i termometri schizzeranno verso l’alto. Le previsioni meteo non lasciano spazio a interpretazioni. Le temperature quindi saranno pronte a salire su valori altissimi, specie su alcune regioni. A partire proprio dalla giornata di lunedì 27 infatti l’anticiclone tropicale tornerà a riprendersi la scena. Per questo motivo avremo tanto sole da Nord a Sud con punte massime di temperatura molto calde, fin verso i 36/37 gradi. In particolare sulla Toscana e sulle basse pianure emiliane e anche in Sicilia e Calabria.

Poche novità anche per martedì 28 e mercoledì 29 con l’ulteriore rafforzamento del campo anticiclonico in grado di garantire tempo soleggiato e pienamente estivo su tutte le regioni. Meteo variabile sul centro. Unici temporali durante il pomeriggio solamente sull’arco alpino occidentale. Giovedì 30 molto probabilmente raggiungeremo l’apice di questa ondata rovente di caldo. Infatti oltre all’estrema stabilità atmosferica, a far parlare di sè saranno soprattutto le temperature. Attesi picchi massimi fino a 40 C a Firenze, 38 C a Bologna e fino a 36 C in città come Roma, Bari e Bolzano. Ma già oggi il sole splende su tutte le nostre regioni, con valori termici in deciso aumento rispetto agli ultimi giorni.

Meteo. Clima infuocato anche al Nord Italia

Spazio quindi al caldo, specie sulle basse pianure emiliane e sui settori tirrenici, dove si potranno sfiorare i 34 C durante le ore più calde. Nel corso del pomeriggio tuttavia non è esclusa la possibilità che si sviluppino i classici temporali estivi di calore sull’arco alpino orientale che, localmente, potrebbero risultare intensi, con possibili grandinate in particolare su Alto Adige e Dolomiti bellunesi. Gli ultimi «imprevisti» meteo prima di piombare nella fornace: la mite estate che ci ha tenuto compagnia fino a questo momento, avvisano i meteorologi, ha i giorni contati.