Mette a segno tre colpi in pochi giorni: arrestato ladro nel Vesuviano

Immagine di repertorio

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Gragnano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta di questa Procura, nei confronti di un indagato – stabiese – ritenuto responsabile di diversi furti, lesioni ed una tentata rapina, commessi nel maggio del 2018 nei Comuni di Castellammare di Stabia (NA), Santa Maria La Carità (NA) e Gragnano (NA).

L’indagine, coordinata dalla Procura di Torre Annunziata e condotta dai Carabinieri della Stazione di Gragnano, prende le mosse dall’arresto in flagranza di reato dell’indagato che, nel mese di maggio del 2018, in Gragnano, aveva consumato una rapina impropria ai danni di una donna del posto a cui aveva sottratto la borsa contenente 200 euro in contanti, strappandogliela di dosso e usando violenza per vincere la resistenza da lei opposta. Nell’occasione, gli stessi militari avevano rinvenuto e sequestrato gli indumenti (un giubbotto ed un casco) indossati dal malvivente al momento del fatto ed il motociclo utilizzato per commettere il reato.

Le attività, condotte mediante la raccolta di testimonianze, l’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza ed i riconoscimenti fotografici cui sono state sottoposte le vittime, hanno consentito di ricondurre, in capo all’indagato, la responsabilità di altri quattro eventi delittuosi.

Nello specifico si è accertato che il destinatario della misura si era reso responsabile di un furto con destrezza consumato il 9 maggio 2018 nel comune di Santa Maria La Carità nel corso del quale, approfittando della distrazione di una giovane donna intenta a parcheggiare la propria autovettura, era entrato nell’abitacolo sottraendole uno smartphone; – un furto con strappo consumato il 12 maggio 2018 nel comune di Gragnano, con il quale aveva sottratto alla vittima la borsa contenente la somma di 50 euro.

Il 12 maggio, invece, aveva tentato un furto con strappo a Gragnano, nel corso del quale, a bordo del proprio motociclo, aveva provato a sottrarre la borsa alla vittima senza però riuscirci per la ferma opposizione della stessa.

Il 20 maggio, infine, aveva tentato uno scippo a Castellammare di Stabia, nel corso del quale, a bordo del proprio motociclo, aveva provato a strappare di dosso la borsa alla vittima e, incontrata la resistenza di quest’ultima, l’aveva trascinata a terra per alcuni metri provocandole lesioni giudicate guaribili in 20 giorni.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere di Poggioreale a Napoli.