Miracolo San Gennaro, il sangue si è sciolto
Miracolo San Gennaro, il sangue si è sciolto

Si è ripetuto a Napoli il prodigio del ‘miracolo’ di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione del sangue è stato dato alle 10 in Duomo.

“Il sangue si è sciolto” ha annunciato ai fedeli l’arcivescovo di Napoli, monsignor Domenico Battaglia. L’annuncio è stato accolto dall’applauso dei fedeli. In virtù delle norme anti covid sono stati ammessi 450 fedeli mentre 200 sul sagrato. Il ripetersi del ‘miracolo’ è letto come un buon auspicio per Napoli e la Campania. Il miracolo avviene tre volte l’anno: il 19 settembre, nel giorno di San Gennaro, il sabato che precede la prima domenica di maggio, e il 16 dicembre.

Scioglimento sangue di San Gennaro a Napoli, 450 napoletani in chiesa ad assistere al Miracolo

Attesa a Napoli per il «miracolo» della liquefazione del sangue di San Gennaro, nel giorno della festività del Santo patrono della città. Per il secondo anno consecutivo, a causa della pandemia da Covid-19, la capienza all’interno del Duomo è limitata. Quest’anno si è deciso per i soli posti a sedere, circa 450, mentre sul sagrato all’esterno sono state collocate circa 200 sedie. Tra i fedeli presente anche Antonio Bassolino, candidato sindaco di Napoli, ex sindaco ed ex governatore della Campania, accompagnato dalla moglie, l’ex parlamentare Anna Maria Carloni.

È la prima festa di San Gennaro per l’arcivescovo di Napoli monsignor Domenico Battaglia, che ha fatto ingresso nella Diocesi partenopea lo scorso febbraio.

Lo scorso primo maggio (il sabato che precede la prima domenica di maggio è una delle tre date in cui è atteso il miracolo insieme al 19 settembre e al 16 dicembre) il «miracolo» non si è verificato salvo verificarsi il giorno dopo, alle 17.18 del 2 maggio, quasi al termine del secondo giorno di preghiera.

L’ultima volta che il prodigio non si è verificato è stata il 16 dicembre 2020.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.