Napoli-James Rodriguez: c’è l’intesa. Scoppia l’entusiasmo in città, ma la firma slitta

Il matrimonio tra Napoli e James Rodriguez sembra sempre più cosa certa. Ormai giungono conferme da ogni angolo della terra: da Napoli alla Spagna, passando per la Colombia, il prestito oneroso con obbligo di riscatto sembra ormai cosa fatta. Il “dieci” è pronto a riabbracciare Carlo Ancelotti, l’unico allenatore che ha saputo esaltare le sue doti e che, a Napoli, potrebbe farlo diventare un idolo delle folle. L’entusiasmo dei tifosi, in realtà, è già alto. Le voci di calciomercato, mai come quest’anno, sono esaltanti: dopo James potrebbe arrivare Manolas e le trattative per Lozano sono ancora in piedi.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport fornisce ulteriori conferme: Florentino Perez avrebbe accettato la proposta del Napoli, ovvero cederlo in prestito con diritto di riscatto. Una soluzione – si legge sul quotidiano – che in partenza non aveva convinto il presidente del Real Madrid che invece avrebbe voluto l’obbligo del riscatto. La volontà del giocatore e l’intercessione di Jorge Mendes, il suo procuratore, hanno convinto i blancos ad accettare le condizioni proposte da Aurelio De Laurentiis. Dalla Colombia danno per fatto il trasferimento ma, in realtà, i due club dovranno incontrarsi per perfezionare l’intera operazione. Insomma, la chiusura della trattativa dovrebbe essere cosa fatta, l’intesa c’è, manca soltanto il documento scritto che le due società firmeranno al termine della Copa America che James Rodriguez sta disputando con la sua Colombia.