20.1 C
Napoli
mercoledì, Maggio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Napoli nel caos, furia Osimhen fermato dai compagni. I big della squadra si ribellano al ritiro


Tanta rabbia ieri al Castellani di Empoli per i giocatori del Napoli. A fine partita, infatti, Victor Osimhen ha tentato di inveire contro i tifosi azzurri: per fortuna, però, Juan Jesus ha subito pacato gli animi. Insigne e Mertens applaudono, ma i fischi non risparmiano neanche loro. Succede anche altro, ma non in campo. 

A fine partita, quando i giocatori del Napoli rientrano nello spogliatoio, Edoardo De Laurentiis – il figlio del presidente – li raggiunge. Si sentono calci e pugni sferrati contro gli armadietti, qualcuno addirittura parla di Meret con la testa tra le mani in un angolo. Scene di rabbia e di sconforto per aver detto definitivamente addio al sogno scudetto. Poi la decisione sulla punizione, ovvero quella del ritiro: il capitano Insigne, con il supporto di alcuni compagni di squadra, avrebbe tentato di convincere Spalletti a far cambiare idea al presidente. Niente da fare.

Il ritiro a ‘metà’ del Napoli

Come scrive La Gazzetta dello Sport: “Alla stazione di Empoli alcuni tifosi toscani hanno sfottuto i giocatori, ma nessuna reazione, solo voglia di scomparire in fretta da una domenica da incubo. E alla stazione di Napoli solo indifferenza per il gruppo rientrato in tarda serata. Oggi giorno libero, come ha deciso Spalletti (la società avrebbe voluto farlo subito). Da domani in ritiro a Castel Volturno, ma non per il pernottamento visto che l’albergo a fianco dei campi ha il tutto esaurito questa settimana. La società sta cercando una soluzione nella zona dei Campi Flegrei. Poi sabato il Sassuolo. Una vittoria potrebbe garantire subito la Champions, ma non chiuderebbe le ferite di una stagione double-face“.

Il programma del ritiro

”La società, la direzione sportiva, l’allenatore e lo staff – spiega la nota – hanno deciso che la cosa più importante da fare in questo momento sia quella di integrare l’abituale scheda quotidiana di allenamento. I turni di lavoro resteranno gli stessi con una grande attenzione per le singole componenti individuali e per il gruppo. Riunioni di teoria e valutazioni delle prossime partite, come sempre fatto. Il tutto integrato, e questa è la novità, da incontri serali a cena per aprirsi maggiormente su eventuali criticità, problematiche, incomprensioni, qualità di gioco. Tutto per massimizzare l’eccellente qualità dei nostri calciatori dimostrata nella prima parte della stagione”.

 

 

 

 

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Pirozzi
Mi presento: mi chiamo Alessandro Pirozzi, sono nato a Napoli ed ho 23 anni. Sono iscritto all'albo dei giornalisti dal 2019 ed amo profondamente la comunicazione, specie quella digitale. Dopo essermi diplomato in un istituto alberghiero, ho iniziato a 18 anni il mio percorso lavorativo con InterNapoli.it nel 2016, collaborando anche in qualità di freelancer con diverse testate digitali come Blasting News. Ho scritto per 'Cronache di Spogliatoio', giornale sportivo online, e per la testata locale AbbiAbbè.it.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Appalti Asl per fronteggiare il Covid in Campania, 23 indagati: c’è anche Ciro Verdoliva

Ventitre persone sono state iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Napoli nell'ambito di tre filoni investigativi che...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria