Pepe Reina è ormai ai saluti. Quasi tutto pronto per la partenza a Milano. Così, con il sogno scudetto al tramonto, dopo le lacrime di Firenze il portiere spagnolo vuole salutare la squadra e i suoi amici napoletani. E’ fissato per questa sera – come aveva fatto sapere il Corriere dello Sport – l’appuntamento per i saluti. La moglie Yolanda, infatti, ha prenotato un locale a Bagnoli e convocato tutti, per permettere a Pepe di salutare, con una serata speciale, tutta la sua esperienza all’ombra del Vesuvio. Secondo quanto riporta Stylo24, la festa si svolgerà nella cornice del Club Partenopeo di via Coroglio. Già in precedenza altri azzurri si erano rivolti a questo locale. Ad esempio è qui che lady Callejon nel maggio dell’anno scorso, festeggiò il suo compleanno.

L’ADDIO DI DECIBEL BELLINI

Lunghissima lettera di saluto dello speaker azzurro Decibel Bellini  per Pepe Reina, ormai prossimo all’addio agli azzurri: Io e Pepe abbiamo poche cose in comune. Lui é ricco, famoso, bello ???? ed io sono un ragazzo normale che viene dal nulla. Lui é più giovane di me di due anni ma mi da sempre l’impressione di essere il fratello maggiore che non ho. Quello al quale se hai un problema ti puoi rivolgere ma quello al quale non devi dare troppo fastidio perché sai che ha un sacco di cose da fare. Io non ho barche a mare, ville suntuose, auto di lusso ma lui e @yolanda.ruiz.25 mi hanno sempre offerto la loro sincera amicizia in cambio di nulla.

I RICORDI

Quando é nata Vittoria (nell’aprile del 2015) ricevetti un messaggio di auguri da un numero tedesco che non conoscevo. Era Pepe. Dalla Germania si era ricordato di me e di Vale e aveva voluto farci gli auguri per la nascita della pupa. Bel gesto. Stasera (adesso si può dire tanto é su tutti i giornali) ci sarà la tua festa di addio ed io sono un po’ triste. Sono triste perché ci mancherai anche se non sono mai riuscito bene a dimostrarti l’affetto che provo per te e la tua famiglia. Ci mancherai quando entri in campo e saluti tutti con quelle tue manone. Ci mancheranno le tue feste di compleanno dalle quali usciamo tutti stracciati. Quando prendi il microfono e canti il flamenco. Quando eravamo nello spogliatoio di Torino dopo la vittoria con la Juve (ed eravamo gli ultimi rimasti) avrei voluto dirti tutte queste cose ma non volevo rovinare un momento magico parlando della tua partenza. Stasera, come detto, ci sarà la festa di addio ma io so che qualunque cosa farai e ovunque andrai Napoli sarà per sempre nel tuo cuore”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.