Pizza per festeggiare il record, Mertens si consola da Sorbillo dopo l’infortunio

Nonostante il pareggio e il piccolo infortunio alla caviglia, quella di ieri sera è stata una sera da incorniciare per Dries Mertens. Il folletto belga infatti non solo ha segnato il goal che ha permesso al Napoli di portarsi in vantaggio sul Barcellona, ma ha anche raggiunto Hamsik in vetta alla classifica dei marcatori azzurri all time.

Per festeggiare i 121 goal ‘Ciro’, come viene chiamato dai tifosi azzurri, ha deciso di invitare gli amici a mangiare una pizza da Gino Sorbillo ai Tribunali. Il locale, vista anche l’ora, ha chiuso ai clienti, permettendo a Mertens di godersi le ultime ore di una serata da incorniciare.

LIVE DOPOPARTITA ‼️ Dopo il gol contro il Barcellona #Pizza notturna (ore 1:00) a porte chiuse per #MERTENS live dal centro storico di Napoli ⚽️🍕⚽️🍕⚽️🍕⚽️🍕⚽️ con Toto Sorbillo

Publiée par Gino Sorbillo sur Mardi 25 février 2020

La nota pizzeria sui propri profili social ha postato poi la foto che immortala Mertens a cena con gli amici. “Dopo il gol contro il Barcellona, pizza notturna (ore 1:00) per Mertens a porte chiuse nel centro storico di Napoli“, la frase che accompagna l’istantanea. Il modo migliore per festeggiare la rete con cui ha eguagliato Marek Hamsik in vetta alla classifica marcatori all time del club.

View this post on Instagram

Hi Marek 👋

A post shared by Dries Mertens (@driesmertens) on

Santobono, taxi gratis per donare il sangue: l’appello di Mertens

I tassisti napoletani si impegnano per la società e offrono corse gratuite per far fronte all’emergenza sangue che mette a rischio le terapie trasfusionali soprattutto dei più piccoli. Martedì 3 marzo, infatti, chi prenota una corsa tramite l’app LiberTaxi (www.libertaxi.it) dalle 8 alle 11,30, per recarsi nel centro trasfusionale presso il Presidio Ospedaliero Santobono Pausilipon (in via Posillipo 226), verrà prelevato e riaccompagnato a casa senza dover pagare.

«Siamo certi che i napoletani risponderanno in massa dimostrando la loro generosità e solidarietà. È importante far arrivare il messaggio a quante più persone. Donare più aiutare tante vite, dovremmo farlo tutti» così Enrico Romano, ideatore di LiberTaxi, piattaforma di gestione corse taxi, che regalerà le corse.

«Ogni tre mesi i tassisti di Roma, Napoli, Genova, Brescia, Bologna e Milano rinnoviamo il nostro  impegno morale e civile. Stavolta abbiamo voluto titolare l’evento “L’albero del sangue non esiste”, per sensibilizzare sul tema. Il sangue è un tessuto ad oggi non ancora riproducibile in laboratorio, può essere ottenuto solo da donazione» spiega Marco Salciccia, presidente dell’associazione di donatori “Tutti taxi per amore”.

Tra i primi ad accogliere l’importanza dell’evento c’è stato il calciatore del Napoli, Dries Mertens, che in video apparso sui social network invita in tanti ad andare a donare (https://www.facebook.com/watch/?v=1093938734312690).

L’invito a chi è interessato a partecipare è di recarsi in struttura dopo aver fatto una colazione leggera. Quindi senza assumere latte e derivati, cornetti, crostate e biscotti, ma concedendosi un thè, un caffè o fette biscottate. All’iniziativa hanno aderito anche la cooperativa La Futura Tnt di Davide Romano e il consorzio EuroNapoli di Tonia Ottaviano.