Cosa comprare con il Reddito di Cittadinanza, aggiornata la lista per il 2020: ci sono novità

Con l’introduzione del reddito di cittadinanza sono state tante le questioni che hanno tenuto banco tra i percettori del contributo statale. Tra gli interrogativi più frequenti ci sono certamente quelli relativi al “paniere” di beni e servizi acquistabili con la carta. Per il 2020 sono stati introdotti nuovi prodotti all’interno della lista anche a seguito delle richieste di varie associazioni di categoria prima escluse. Questo sia per portare benefici alle imprese e ai consumi, sia per venire incontro alle esigenze di chi percepisce il reddito.

 

Il reddito di cittadinanza consentirà di acquistare beni di consumo strettamente necessari, quali ad esempio alimenti, vestiti e abbigliamento (purché non di lusso), pagare le bollette, la rata del mutuo o l’affitto della casa, acquistare benzina o altre tipologie di carburante, libri, giocattoli per bambini e mobili.

Tra i prodotti a cui si potrà accedere ci sono anche smartphone, tablet e altri device (purché non di lusso), elettrodomestici anche di grandi dimensioni, visite mediche e famaci, vino e birra, occhiali da vista e lentine. Inoltre si potranno prenotare soggiorni vacanze, acquistare biglietti per il cinema, abbonamenti per i mezzi pubblici e corsi di formazione.

 

Ricordiamo che il reddito viene erogato su una carta intestata al beneficiario. Egli può dunque effettuare i pagamenti, nei locali che possiedono il POS, utilizzando tale card. In alternativa è consentito il prelievo di somme di denaro contante, dalla carta di questo sussidio, per le somme compresa fra 100 e 210 euro, in base alla numerosità del nucleo familiare. Inoltre sarà possibile effettuare bonifici mensili per pagare l’affitto o la rata del mutuo.