25.3 C
Napoli
venerdì, Maggio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Massacrato di botte in un locale a Napoli, fari puntati sulla faida di Pianura


Potrebbe essere legato alla faida di Pianura e alla guerra in corso nella zona flegrea il pestaggio del 24enne Luca Salemme, originario proprio di Pianura. Il ragazzo, colpito ripetutamente nel parcheggio della discoteca Riva di Coroglio, ha raccontato ai carabinieri di essere stato accerchiato e malmenato da persone a lui sconosciute. Il ragazzo è attualmente ricoverato all’ospedale San Paolo con un trauma cranico e lesioni varie. Il suo racconto necessita però di ulteriori verifiche considerate anche le ‘frequentazioni’ del giovane e i suoi precedenti. Salemme, in passato fermato con persone vicine al gruppo Calone-Marsicano, fu infatti arrestato nel gennaio dello scorso anno (leggi qui l’articolo). Anche in quell’occasione ad entrare in azione gli uomini del commissariato di Pianura (dirigente Arturo De Leone, ispettore Ernesto Lepre). I poliziotti, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, individuarono il giovane in via Artemisia Gentileschi  trovandolo in possesso di un panetto di circa 100 grammi di hashish, di 350 euro, di un’infiorescenza di circa 0,32 grammi di marijuana e di un telefono cellullare. Per Salemme scattò dunque l’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli investigatori battono due piste: quella della rissa per futili motivi e quella del pestaggio legato alle dinamiche criminali nel quartiere d’origine con lo scontro tra i Calone-Marsicano e i Carrillo-Perfetto.

L’articolo precedente: l’omicidio Marmoreo e la faida di Pianura

Potrebbe essere legata alla faida di  Pianura anche la morte di Enrico Marmoreo, il 25enne trovato senza qualche settimana fa all’esterno dello Stadio Maradona. Secondo una recentissima informativa Marmoreo, qualche mese fa, è stato fermato dalla polizia in compagnia di personaggi organici al gruppo Marsicano, alleato dei Calone. Si tratta del gruppo di Pianura da tempo in guerra con i Carrillo-Perfetto per il controllo delle piazze del quartiere. Nei giorni scorsi proprio a Pianura ci sono state azioni armate l’ultima delle quali in via Evangelista Torricelli ha portato all’esplosione di colpi di arma da fuoco tra la gente. L’ipotesi è che l’omicidio di Marmoreo possa essere legato a quei raid, una sorta di botta e risposta tra due gruppi che da tempo si fanno la guerra. Il 25enne è stato colpito da almeno 8 colpi d’arma da fuoco. Il calibro è 9×21. La salma è stata sequestrata per l’autopsia e messa a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Indagini in corso da parte dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli e del Nucleo Operativo dei Carabinieri della compagnia di Bagnoli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Ras ucciso per un sospetto, ergastolo confermato per gli Abete-Abbinante

Un sospetto. Un semplice sospetto. Bastava poco per morire nella Secondigliano dilaniata dalle faide di camorra. E’ questo l’incipit...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria