10.8 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 21, 2024
PUBBLICITÀ

Scoperte piantagioni di cannabis sui Monti Lattari, raffica di sequestri

PUBBLICITÀ

Ennesima importante operazione antidroga, denominata “Continuum Bellum”, nell’incantevole scenario dei monti Lattari, precisamente nell’area stabiese, che comprende diversi comuni, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia, coadiuvati dal supporto operativo dello squadrone eliportato cacciatori “Puglia” e dall’apporto prezioso del nucleo cinofili di Sarno.

Vivaio di cannabis a Gragnano, la scoperta dei carabinieri

Il blitz ha ancora una volta dimostrato la sua efficacia nel controllo del territorio, portando alla luce ulteriori casi di detenzione illecita di droga. Le attività di contrasto messe in atto dai militari, hanno permesso di individuare un piccolo vivaio nel comune di Gragnano. In totale, sono stati rinvenuti e distrutti sul posto 13 fusti di cannabis indica, ciascuno alto fino a 150 centimetri. Nel comune di Lettere, invece, è stata condotta un’ulteriore operazione di sequestro che ha portato alla scoperta di 36 piante di cannabis, tutte superanti i due metri di altezza, all’interno di un’area demaniale. Nelle immediate vicinanze della coltivazione è stato rinvenuto un essiccatoio contenente altri 4 fusti, pronti per il successivo processo di confezionamento della marijuana.

PUBBLICITÀ

L’operazione anche in altri comuni alle pendici dei Monti Lattari

Le azioni delle forze dell’ordine hanno inoltre portato alla denuncia di una donna di 52 anni, residente a Santa Maria la Carità, per detenzione di droga a fini di spaccio. Durante una perquisizione presso la sua abitazione, i carabinieri hanno sequestrato 13 grammi e mezzo di marijuana, oltre a una pianta di cannabis alta circa 50 centimetri.

Nel contesto della stessa operazione, a Castellammare di Stabia, è stato arrestato A.F., un uomo di 45 anni, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. All’interno della sua abitazione sono stati rinvenuti 3 grammi e mezzo di cocaina, 4,5 grammi di crack e una piccola quantità di hashish. Nell’ambito della perquisizione sono emersi anche un bilancino di precisione e la somma di 1440 euro in contanti, sospettati di essere il provento di attività illecite. Attualmente, il 45enne è detenuto in attesa del giudizio.

A riportarlo, Il Crivello.

 

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Il ruolo di hostess e promoter ad eventi e fiere

Per rappresentare efficacemente un brand, anche di una piccola azienda, nel corso di un evento promozionale, di una fiera...

Nella stessa categoria