Sergio era un uomo sempre sorridente e disponibile. Sembrano parole retoriche ma era proprio così. Se ne va così Sergio Pisoni, 53enne luinese autista delle Autolinee Varesine, che abitava a Maccagno e che oggi pomeriggio è rimasto vittima dell’incidente mortale avvenuto lungo la SS233, nel comune di Induno Olona, a poche centinaia di metri dal Laghetto Fonteviva.

Niente da fare per Sergio

Per il 53enne non c’è stato nulla da fare. A niente è valso l’intervento dei soccorritori del 118. Era un grande sportivo, le sue grandi passioni erano il windsurf/kitesurf e le moto. “Una notizia che ci ha spiazzato – racconta commosso un suo collega -. Era un esemplare dipendente delle Autolinee Varesine da venticinque anni, in tanti lo conoscevano su tutta la rete urbana. Un viso che quotidianamente i viaggiatori vedevano sui pullman. Era affidabile, preciso e impeccabile, lo ricordiamo con grande affetto”.

“Era onesto e generoso”

“Sergio era una persona onesta e generosa, infatti somigliava tanto al compianto papà”. Una notizia che mi costerna grandemente”. Ricorda il capogruppo di “L’altra Luino” Franco Compagnoni. Proprio con il medico luinese, il motociclista si era candidato consigliere alle ultime elezioni amministrative nel maggio 2015. Nel gennaio 2017 attorno a Sergio e alla sua famiglia si era stretta l’intera comunità luinese per la scomparsa del padre, Angelo, che nel corso degli anni aveva svolto un ruolo fondamentale nella costituzione della sezione locale della Lega Nord.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.