Steven Spielberg, la figlia Mikaela vuole fare la pornostar: «Papà è d’accordo»

La figlia di Steven Spielberg sogna un futuro nel mondo del cinema. Tale padre tale figlia? Non proprio, dal momento che la 23enne Mikaela Spielberg, figlia adottiva del regista e di Kate Capshaw, vuole fare carriera nel porno. È stata lei stessa a rivelarlo in un’intervista al Sun, spiegando di aver iniziato da poco ad auto-produrre video hard e di voler fare la spogliarellista: ha già anche un nome d’arte, Sugar Star. Il tutto con la benedizione del padre.

Mi sono davvero stancata di non riuscire a capitalizzare il mio corpo e, onestamente, mi son stancata di sentirmi dire di odiare il mio corpo”, ha raccontato Mikaela spiegando che quando ha annunciato la sua decisione ai genitori via FaceTime, loro non sono rimasti assolutamente sconvolti dalla sua scelta ma anzi l’hanno incoraggiata. “La mia sicurezza è sempre stata la loro priorità numero uno – ha aggiunto -. In realtà penso che una volta che vedranno quanto sono arrivata lontano dal fondo in cui mi trovavo un anno e mezzo fa, guarderanno questo e diranno: ‘Wow, la signorina è cresciuta davvero sicura di se stessa’”.

“Mi sono anche stancata di lavorare ogni giorno senza soddisfare la mia anima. Ho voglia di fare questo tipo di lavoro, posso ‘soddisfare’ altre persone, ma mi sento bene perché questo non mi fa sentire violata”, ha detto ancora la ragazza, rivelando anche di aver subito abusi sessuali in passato e di aver lottato contro l’anoressia, il disturbo di personalità borderline e l’alcolismo. La figlia di Steven Spielberg ha poi precisato che i suoi video saranno di soft porno, cioè non la ritrarranno in atti sessuali per rispetto del fidanzato (il 47enne Chuck Pankow, ndr), ma solamente scene di nudo.