Che accoglienza per Sarri al San Paolo: la presa di posizione della Curva

Altro che applausi o accoglienza tiepida, Maurizio Sarri questa sera sarà accolto come il peggiore degli avversari al San Paolo. E’ almeno quanto trapela dalle prime luci di questa mattina, quando a Fuorigrotta è comparso uno striscione tutt’altro che di benvenuto per l’allenatore della Juventus.

“Ti sei calato le mutante”

All’esterno del San Paolo la Curva A ha, infatti, esposto uno striscione contro il tecnico di Figline Valdarno. “Sarri, gobbo bastardo – riporta lo striscione – Sulla Juve ne hai dette tante, ma poi ti sei calato le mutande!”.

 

Striscioni contro Sarri anche in altre zone della città

Non solo. Anche in altre zone della città – come al Maschio Angioino – ci sono delle scritte dedicate all’ex tecnico azzurro, ricche di veleno per una scelta, quella di passare alla Juventus, che ha fatto davvero male a chi lo aveva tanto amato.

 

Altro che applausi o accoglienza tiepida, Maurizio Sarri questa sera sarà accolto come il peggiore degli avversari al San Paolo. E’ almeno quanto trapela dalle prime luci di questa mattina, quando a Fuorigrotta è comparso uno striscione tutt’altro che di benvenuto per l’allenatore della Juventus.

“Ti sei calato le mutante”

All’esterno del San Paolo la Curva A ha, infatti, esposto uno striscione contro il tecnico di Figline Valdarno. “Sarri, gobbo bastardo – riporta lo striscione – Sulla Juve ne hai dette tante, ma poi ti sei calato le mutande!”.

Striscioni contro Sarri anche in altre zone della città

Non solo. Anche in altre zone della città – come al Maschio Angioino – ci sono delle scritte dedicate all’ex tecnico azzurro, ricche di veleno per una scelta, quella di passare alla Juventus, che ha fatto davvero male a chi lo aveva tanto amato.

 

All’esterno del San Paolo la Curva A ha, infatti, esposto uno striscione contro il tecnico di Figline Valdarno. “Sarri, gobbo bastardo – riporta lo striscione – Sulla Juve ne hai dette tante, ma poi ti sei calato le mutande!”.

Non solo. Anche in altre zone della città – come al Maschio Angioino – ci sono delle scritte dedicate all’ex tecnico azzurro, ricche di veleno per una scelta, quella di passare alla Juventus, che ha fatto davvero male a chi lo aveva tanto amato.