Ore 01:17: il boato poi la scossa. Grande paura tra Pozzuoli e Napoli per il terremoto, scoperto perché è stato sentito in modo forte

Grande spavento stanotte per la scossa di terremoto di magnitudo 2.8 è stata registrata all’1:17 vicino Napoli.
Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) il sisma ha avuto ipocentro a soli 2 km di profondità ed epicentro tra il capoluogo campano e Pozzuoli.
La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione perché l’epicentro non era molto profondo anche se la magnitudo non era molto alta, ma non si segnalano danni a persone o cose.

La terra trema ancora a Napoli, poco dopo l’una i residenti della zona di Agnano, Pisciarelli e Pozzuoli hanno avvertito scosse di terremoto. Immediatamente sono partiti i commenti sui social di persone impaurite per l’ennesimo avvenimento, già nei giorni scorsi, infatti, sono state registrate scosse di magnitudo 3. La scossa è stata di tipo sussultorio ed è durata pochissimi secondi ma è stata ben sentita da parte della popolazione nella zona di Agnano, Fuorigrotta e Bagnoli e soprattutto Pozzuoli dove la paura è stata molto forte. Al momento non si registrano danni a cose o persone ma lo spavento è stato enorme.

Gli aggiornamenti

La sala operativa dell’Osservatorio Vesuviano ha registrato una forte scossa ai Campi Flegrei alle ore 1:17 del 6/12/2019 nell’ambito di uno sciame sismico iniziato alle ore 00:53. Magnitudo preliminare 2.8 ed epicentro Agnano Pisciarelli. Siamo stati svegliati in tutta l’area flegrea da Monteruscello a Soccavo.

Un terremoto di magnitudo Md 2.8 è avvenuto nella zona: 6 km E Pozzuoli (NA), il

  • 06-12-2019 00:17:23 (UTC) 44 minuti, 55 secondi fa
  • 06-12-2019 01:17:23 (UTC +01:00) ora italiana

con coordinate geografiche (lat, lon) 40.8314.15 ad una profondità di 2 km.

Il terremoto è stato localizzato da: Sala Operativa INGV-OV (Napoli).

 

Seguiranno aggiornamenti