9.3 C
Napoli
giovedì, Febbraio 22, 2024
PUBBLICITÀ

Un test del sangue indica quale organo invecchierà prima, la nuova scoperta

PUBBLICITÀ

Secondo le scoperte rilevate dalla sperimentazione di un nuovo studio, sarà possibile effettuare un particolare esame del sangue per scoprire l’andamento degli organi nel corso del tempo e l’eventuale insorgenza di un invecchiamento preoce. 

Il progresso della scienza

L’esame del sangue in questione ha detrminato delle rivelazioni sorprendenti, constatando una frequenza interessante. La scienza rivela, infatti, che 1 individuo su 5, superati i 50 anni, anche se apparentemente in ottima salute, presenta l’invecchiamento precoce di un organo. Il ritmo accellerato di questo decadimento designa, secondo le valutazioni degli esperti, la manifestazione, anche in età non particolarmente avanzata, di malattie preoccupanti. Al di là di questo quadro fosco, è possibile visualizzare delle soluzioni preventive con opportuni interventi. Un particolare esame del sangue da poco sperimentato ha rivelato la significativa capacità di individuare l’ogano malmesso e predissporre, di conseguenza, ancor prima che la persona si ammali, delle cure rigenerative.

PUBBLICITÀ

Oltre all’età complessiva si può sapere l’età dei singoli organi!

La scoperta, avvenuta presso l’università americana di Stenford induce ora i ricercatori ad ulteriori possibilità. Dalla consuetudinaria identificazione dell’età biologica, da adesso sarà possibile soffermarsi e dare origine a puntualizzazioni determinanti anche sugli organi componenti dell’intero organismo. Compresi sono tuttti gli 11 organi e i tessuti principali, dal cuore al sistema immunuitario, dal cervello al tessuto muscolare.

Gli autori di questa scoperta sono Hamilton Oh e Jaord Rutledge; i due scienziati hanno fatto affidamento a particolari macchinari e tecnologie già disponibili in commercio e, hanno valutato i livelli di migliaia di proteine nel sangue dei partecipanti. Da questa prassi ne hanno individuate circa 850 associate allo stato di salute dei vari organi. In seguito, sulla base di questi valori hanno effettuato la differenza tra l’età effettiva e quella indicata da questi marcatori biologici. L’unica particolarità è da ricondursi all’intestino, più la differenza è elevata, infatti, più aumenta la possibilità che in futuro il soggetto possa sviluppare delle problematiche fino, addirittura, al decesso, simboleggiato da una percentuale tra il 15% ed il 50%.

Il costo per la salute  

Considerare che dalla sottoposizione di un individuo ad un semplice esame del sangue possa derivare una scoperta così rilevante, designa, come anche ritenuto dagli esperti, uno dei progressi più intressanti della scienza in ambito sanitario, eppure, anche dinnanzi alla scoperta emergono delle perplessità. Come sottolinea Melosio, bisognerebbe offrire a tutti la possibilità di sottoporsi dal punto di vita economico ad un esame del sangue di questo tipo. Invece al momento i costi risultano ancora particolarmente elevati.   

 

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Il ruolo di hostess e promoter ad eventi e fiere

Per rappresentare efficacemente un brand, anche di una piccola azienda, nel corso di un evento promozionale, di una fiera...

Nella stessa categoria