Variante delta
Alcuni studenti campani di ritorno da Maiorca sono risultati positivi alla variante Delta

Migliorano i numeri sui contagi da Covid-19 in Campania, anche se desta preoccupazione il progressivo aumento dei casi dovuti alla variante Delta.
Sono 107 i nuovi positivi registrati ieri nella regione su 7304 tamponi molecolari analizzati. Il tasso di positività si attesta al 1.4%. Mentre si registrano altri 7 morti legati alla pandemia, di cui uno avvenuto nelle ultime 48 ore e sei deceduti in precedenza ma registrati solo nel bollettino di ieri dell’Unità di Crisi.

Calano i ricoveri in terapia intensiva

Calano in maniera drastica i ricoveri: 236 i ricoverati totali e per la prima volta i ricoveri in terapia intensiva scendono sotto le 20 unità. Sono 19 le persone in terapia intensiva, contro i 217 nei reparti di degenza ordinaria.

De Luca: “Alcuni ragazzi tornati da Palma de Maiorca positivi alla variante Delta”

Il governatore Vincenzo De Luca ha ribadito il monito a non abbassare la guardia, soprattutto per l’avanzare dei contagi da variante Delta anche tra bambini piccoli di 1 e 3 anni.
In Campania – ha detto De Luca – c’è una presenza preoccupante di variante Delta. Abbiamo trovato alcuni ragazzi, di 18 anni, andati a una festa a Palma di Maiorca tornati positivi al Covid“.
Il riferimento di De Luca è al maxi focolaio che è esploso sull’isola delle Baleari, con oltre un migliaio di studenti contagiati.
Abbiamo 110 positivi in Campania, quasi tutti asintomatici. Però, due giorni fa, abbiamo avuto due malati gravi, uno dei quali di 31 anni, finito in terapia intensiva. La variante Delta contagia in due-cinque secondi ed è particolarmente aggressiva per i più giovani” ha detto ancora il governatore campano.

Tra il 30 e il 40% della popolazione napoletana ancora senza vaccino

Su Napoli De Luca ha espresso una forte preouccupazione nei confronti di una larga fetta della popolazione restia a vaccinarsi. Infatti tra il 30 e il 40% della popolazione residente napoletana non ha ancora ricevuto nemmeno la prima dose di vaccino anti-Covid19. In queste condizioni è molto difficile raggiungere l’immunità di gregge, per le quali occorre almeno il 70% di vaccinati.

La variante Delta arriva anche a Mugnano, chiuso il Municipio

La variante Delta del Coronavirus è arrivata anche a Mugnano, in provincia di Napoli: ad annunciarlo è stato il sindaco, Luigi Sarnataro, che su Facebook ha parlato alla cittadinanza della positività di un dipendente comunale, annunciando la chiusura, per la giornata di oggi, del Municipio, per provvedere agli opportuni interventi di sanificazione. Ecco quanto il primo cittadino di Mugnano ha scritto su Facebook:

“A causa della positività di un nostro dipendente comunale, il municipio domani resterà chiuso. Saranno regolarmente aperti gli uffici del nuovo Palazzo Maturo. Comunico ufficialmente l’arrivo della variante cosiddetta “indiana” nella nostra città. Invito pertanto tutta la cittadinanza a fare massima attenzione, con mascherine, igienizzanti e distanziamento”.

Procedono bene gli Open Day per i richiami vaccinali

Gli OpenDay per fare le prime vaccinazioni stanno avendo scarsissimi risultati, con adesioni del 2% a Napoli. I vaccini, soprattutto se fatti con un ciclo completo di due dosi, sono molto efficaci anche contro la variante Delta.
Procedono molto bene invece quelli per i richiami di chi ha già ricevuto la prima somministrazione ed è in attesa della seconda. I due Open Day Pfizer per seconde dosi lanciati ieri dall’Asl Napoli 1 Centro per il 3 e 4 luglio hanno registrato il tutto esaurito in poche ore.
L’Asl ha lanciato anche altre due ulteriori giornate di open day per il richiamo del vaccino Covid con altri 4.400 slot Pfizer per il 5 e 6 luglio, dalle 8 alle 20, previa registrazione sul portale Soresa. Due gli hub scelti: la Stazione Marittima e la Fagianeria del Real Bosco di Capodimonte.

Ecco come prenotarsi agli Open Day Pfizer

Per aderire bisognerà collegarsi al portale http://opendayvaccini.soresa.it muniti di tessera sanitaria, codice fiscale ed ovviamente un indirizzo di posta elettronica ed un numero di cellulare validi.
Inoltre da ieri è possibile fare la vaccinazione anti-Covid19 con Pfizer anche nelle farmacie di Napoli.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.