Melito. Gli studenti del liceo Kant in rivolta: «Rimuovete l’amianto»

Questa mattina gli studenti del liceo Immanuel Kant di Melito hanno disertato le lezioni e sono scesi in strada per richiedere la rimozione dell’amianto che da qualche giorno fa bella mostra nella centralissima piazza Berlinguer, a pochi metri dalla succursale dell’istituto.
Le preoccupazioni sui rischi per la salute, i dubbi sull’effettiva messa in sicurezza dei rifiuti speciali e le risposte considerate non pienamente soddisfacenti da parte delle istituzioni hanno scatenato l’agitazione di questa mattina. Il colloquio con il dirigente scolastico Spina non è bastato a placare gli animi degli alunni che hanno deciso di recarsi al comune per chiedere chiarimenti all’ufficio ambiente.
Se l’amianto non dovesse essere spostato nelle prossime ore, gli studenti si dicono pronti ad attuare un’autogestione dell’istituto. Il preside si è invece detto disponibile a predisporre la chiusura della succursale di via Matteotti e ad attuare un piano di rotazione straordinaria.

Intanto dal Comune arrivano rassicurazioni sul rispetto del protocollo e su una veloce risoluzione della questione. L’ Asl è già stata messa al corrente della presenza dell’amianto e si è provveduto alla messa in sicurezza provvisoria del materiale speciale. La delegazione ricevuta presso la casa comunale ha visionato la documentazione e ha comunicato al nutrito gruppo di studenti – assiepati all’esterno del municipio – lo stato dei fatti. Secondo quanto trapela dalle stanze del Comune, il cumulo di rifiuti speciali dovrebbe essere rimosso questo pomeriggio; l’intervento della ditta, salvo imprevisti, dovrebbe iniziare alle 15,30.