Un uomo di 42 anni, di origine marocchina, ha accoltellato la propria moglie al volto dopo che lei ha rifiutato di avere un rapporto sessuale. Il 42enne, dopo l’aggressione, con lo stesso coltello da cucina le ha tagliato i capelli. L’uomo è poi fuggito dal luogo della violenza, avvenuta a Canosa, un comune della provincia di Barletta-Andria-Trani in Puglia, dirigendosi a Ruvo di Puglia (Bari), dove la polizia lo ha fermato per tentato omicidio e deformazione dell’aspetto mediante lesioni permanenti. Il gip del Tribunale di Trani ha convalidato il fermo e ha disposto il suo arresto in carcere. L’uomo non ha negato quanto fatto alla moglie, sua connazionale arrivata da poco in Italia. Nell’auto con cui era fuggito è stata trovata soda caustica. La donna, ferita anche all’orecchio, è stata operata.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.