22 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Follia nel Casertano, detenuto positivo al Covid aggredisce gli agenti


Il Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria), attraverso una nota del segretario generale Donato Capece, denuncia l’aggressione da parte di un detenuto positivo al Covid ai danni di alcuni agenti penitenziari che lo stavano piantonando all’interno dell’ ospedale di Sessa Aurunca (Caserta). Il tutto alla presenza di altri ricoverati e familiari.

“L’uomo, detenuto al carcere di Carinola e condotto all’ospedale di Sessa Aurunca – spiega Capece – ha posto in essere una serie di atteggiamenti aggressivi contro la scorta della Polizia Penitenziaria e contro i sanitari. Sono stati momenti di grande tensione e pericolo, gestiti però con grande coraggio e professionalità dai poliziotti penitenziari, supportati dai colleghi del Nucleo Traduzioni e Piantonamenti del carcere di Santa Maria Capua Vetere, che sono stati anche minacciati insultati e colpiti dal detenuto”.

“L’evento – aggiunge Capece – è stato particolarmente critico perché posto in essere in una corsia di ospedale alla presenza di altri ricoverati e familiari ma è stato gestito al meglio dalla Polizia Penitenziaria, che paga pesantemente in termini di stress e operatività questi gravi e continui episodi critici. Ai colleghi contusi va la nostra vicinanza e solidarietà”. (ANSA).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Promessa mantenuta!”, Priscilla Salerno festeggia la salvezza della Salernitana con uno spogliarello hot in strada

"Forza Granata ragazzi": lo ha detto la pornostar Priscilla Salerno che, come promesso, intorno alla mezzanotte ha offerto il suo "regalino"...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria