Allarme terrorismo in Italia: arrestati cinque estremisti a Latina

Allarme terrorismo in Italia. La procura di Roma ha arrestato cinque persone, collegate al terrorista di Berlino Anis Amri,  ucciso a Sesto San Giovanni. Sono state emanate cinque ordinanze di custodia cautelare, oltre alle perquisizioni che sono state effettuate a Latina.

Le indagini sulla ramificazione del terrorismo sono iniziate dopo l’analisi del cellulare di Amri, da cui sono emerse le conversazioni con i cinque sottoposti all’ordinanza. “Bisognerebbe mettere la loro testa sul tagliere e via, e colpire e avanti un altro. Tagliargli la testa e i genitali!” si sente nelle intercettazioni. Gli uomini in questione parlavano dei fedeli dell’occidente. E’ emerso inoltre, che producevano documenti falsi e studiavano a tavolino nuovi modi per far accedere i loro connazionali nel nostro paese. E ci sarebbero anche riusciti, fornendo l’accesso ad almeno 100 persone.