antonio amore ibiza michele guadagno sparatoria
La foto di Antonio Amore

E’ la gelosia il movente scatenante della sparatoria avvenuta la scorsa notte in una villa di Ibiza. Sparatoria costata il ferimento dello chef Antonio Amore. Tutto sarebbe avvenuto nella villa affittata da quest’ultimo alle Baleari. Una sua amica, durante il party, avrebbe ricevuto avances poco gradite da un 33enne di Soccavo, Michele Guadagno, innescando la reazione di Arena.

Nasceva una lite con il 33enne che sarebbe stato così allontanato dalla villa. Guadagno avrebbe fatto ritorno dopo qualche ora, armato, esplodendo tre colpi contro il padrone di casa. Arena soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale.

LE CONDIZIONI DI ANTONIO AMORE

I medici hanno sottoposto Antonio Amore ad un delicato intervento chirurgico alla testa e ora il 28enne è ricoverato in terapia intensiva, in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. Ferito anche un suo amico, si tratta di un giovane di Caserta, che aveva cercato di far ragionare il 33enne. La prima è per il momento unica pista battuta dagli investigatori per quanto riguarda il movente è quella di una lite scatenatasi per motivi di carattere privato, in particolare per gelosia anche in base alle prime testimonianze raccolte dalle forze dell’ordine.

Sparatoria per una ragazza ad Ibiza, caccia al napoletano Michele Guadagno

Secondo un comunicato — diffuso dai media iberici — della clinica privata Policlínica Nuestra Señora del Rosario, Antonio è ricoverato da sabato mattina poco prima delle 4. Il Consolato italiano a Barcellona segue la vicenda e sta prestando assistenza ai connazionali coinvolti. La prima ipotesi su cui lavorano gli investigatori per quanto riguarda il movente è quella di una lite scatenatasi per motivi di carattere privato, forse per gelosia.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.