Auto travolge sei persone nel Vesuviano, stabili le condizioni della neonata

Sono stabili le condizioni della neonata fatta nascere prematuramente in seguito al grave incidente stradale avvenuto a San Gennaro Vesuviano, dove un giovane di 18 anni ha perso il controllo della vettura finendo su un gruppo di sei persone ferme davanti ad un negozio, una delle quali, Natalia Boccia, 27 anni, è morta. Ancora in pericolo di vita la mamma ed il papà della piccola, sorella e cognato della giovane deceduta, mentre due delle tre persone ricoverate nel nosocomio di Nola hanno fatto ritorno a casa. Tra loro anche il fidanzato di Natalia.

La neonata è ricoverata all’ospedale di Avellino

L’altra persona ferita è stata invece portata nell’ospedale Cardarelli di Napoli per accertamenti, ma non in pericolo di vita. La neonata, ricoverata nel Moscati di Avellino, è stata fatta nascere con un cesareo nell’ospedale di Sarno dove si trova ancora la mamma, Pasqualina, per poi essere portata nel nosocomio avellinese dove viene intubata e sottoposta a trattamento ipotermico per contrastare una encefalopatia, probabilmente subita nel momento dell’incidente quando era ancora nel grembo materno. La mamma ed il papà, Giacomo Muoio, lottano ancora tra la vita e la morte nei nosocomi di Sarno e Castellammare di Stabia, dove sono stati ricoverati dopo l’incidente. Il giovane che guidava l’auto, originario di Sant’Anastasia, descritto da tutti come un ragazzo assennato, è risultato negativo si test tossicologici ed alcolemici.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.