11.3 C
Napoli
venerdì, Dicembre 3, 2021
- Pubblicità -

Si sposa con la badante senza saperlo, lei ed il compagno gli rubano casa e 200mila euro


Arrestati e posti ai domiciliari una donna e il suo compagno. Nei cofronti dei quali, è stato eseguito anche un decreto di sequestro preventivo per oltre 200mila euro. E’ quanto successo a Taranto, dove un’assistente familiare avrebbero circuito un ultraottantenne pensionato della Marina militare. Quest’ultimo affetto da un deficit cognitivo, con lo scopo di appropriarsi dei suoi beni, tra cui un appartamento e i soldi.

Le indagini sono scaturite dalla denuncia di una nipote dell’anziano. La donna svolgeva funzioni di “assistente familiare” dell’anziano, vedovo e senza figli, dal 2018. La badante aveva nel tempo mostrato di non gradire le visite dei parenti, fino ad intimare alla nipote di non avvicinarsi allo zio. Impedendole, addirittura, di entrare in casa e bloccando il suo contatto sul telefono dell’anziano.

 

Pur convivendo con un professionista tarantino, risultava coniugata in regime di comunione dei beni dal febbraio 2020 con l’anziano assistito (ignaro di tutto). Che, inoltre, le aveva anche trasferito la nuda proprietà dell’appartamento di notevole pregio in cui l’anziano viveva.

 

Ma, a titolo gratuito, ha indotto l’anziano anche a trasferire  la propria auto al figlio della badante, ad acquistare un’ulteriore vettura, a estinguere certificati di deposito infruttiferi postali per l’importo di 56mila euro e a chiudere il proprio conto corrente per l’apertura di un altro cointestato con la badante dal quale risultano prelevati ulteriori 94mila euro.

 

L’assistente familiare, peraltro, oltre a prelevare mensilmente e in contanti la pensione di 2mila euro, non appena accreditata sul conto dell’anziano, avrebbe poi utilizzato indebitamente carte di debito anche per pagamenti di bonifici per complessivi 81mila euro.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Pirozzi
Mi presento: mi chiamo Alessandro Pirozzi, sono nato a Napoli ed ho 23 anni. Sono iscritto all'albo dei giornalisti dal 2019 ed amo profondamente la comunicazione, specie quella digitale. Dopo essermi diplomato in un istituto alberghiero, ho iniziato a 18 anni il mio percorso lavorativo con InterNapoli.it nel 2016, collaborando anche in qualità di freelancer con diverse testate digitali come Blasting News. Ho scritto per 'Cronache di Spogliatoio', giornale sportivo online, e per la testata locale AbbiAbbè.it.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Caso Juventus, nuove intercettazioni sulla ‘carta’ di Ronaldo: «Se viene fuori ci saltano alla gola»

"Se salta fuori ci saltano alla gola... tutto sul bilancio i revisori e tutto". Continuano ad emergere nuove intercettazioni...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria