Bimbo morto lasciato sulla cassa del supermercato, fermata la mamma
Bimbo morto lasciato sulla cassa del supermercato, fermata la mamma

Lascia il cadavere del bimbo sulla cassa del supermercato, fermata la mamma. E’ stata sottoposta a fermo per omicidio la madre del bambino di 2 anni che lei stessa aveva portato morto in un supermercato di Città della Pieve. Il provvedimento è stato adottato dal sostituto procuratore Manuela Comodi dopo avere sentito la donna. Quest’ultima, secondo quanto si è appreso, non avrebbe fatto ammissioni su quanto successo.

Già ieri la donna era nella caserma dei carabinieri per essere interrogata dal magistrato di turno, il sostituto procuratore Manuela Comodi. Nel pomeriggio aveva portato il figlio di due anni, morto, in un supermercato di Città della Pieve.

LA RICOSTRUZIONE SUL BIMBO

In base alla ricostruzione degli investigatori, intorno alle 15.30, la 47enne di nazionalità ungherese, senza fissa dimora, entrava nel supermercato chiedendo aiuto per il figlio di due anni che risultava in grande sofferenza. Quindi ne adagiava il corpo, che presentava numerose ferite da taglio al petto, sul nastro trasportatore conta merce di una cassa. I soccorritori del 118, giunti poco dopo, tentavano invano di rianimare il piccolo, del quale una ventina di minuti dopo è stato constatato il decesso.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.