Blitz dei Nas nei fast food di Napoli, sanzioni e sequestri a poche ore dal Capodanno

Continuano i servizi, nel corso di questo periodo di festività di fine anno, dei Carabinieri del NAS di Napoli unitamente ai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, di controlli nei settori di competenza, allo scopo di prevenire attività illecite in danno dei cittadini: unitamente a personale del Dipartimento di Prevenzione della ASL Napoli Centro, i
Carabinieri del NAS hanno condotto ispezioni igienico sanitarie in molti esercizi di ristorazione veloce/fast food, ubicati ed operanti nel centro di Napoli rilevando:

1. in un esercizio operante nella galleria Umberto, sono state rilevate “non conformità’” sotto il profilo igienico sanitario e strutturale e contestate sanzioni amministrative;
2. in un esercizio operante in piazza Garibaldi, sono state impartite prescrizioni per inconvenienti igienico sanitari sanabili e documentali;
3. in un esercizio ubicato in piazza Municipio, sono state rilevate “non conformità’” sotto il profilo igienico sanitario e strutturale sanabili;
4. in un esercizio operante all’interno della Stazione Centrale di Piazza Garibaldi, sono state
contestate “non conformità’” sotto gli aspetti igienico sanitario, documentali e strutturali;
5. in un esercizio operante in via Cupa Cinthia, a carico del quale:
a. sono stati sequestrati 60 kg di alimenti (prodotti di gastronomia/rosticceria, impasto per
pizza, carnei, pane fresco congelato, prodotti dolciari) poiché detenuti, per la relativa
somministrazione all’utenza, in condizioni di conservazione non conformi alla
normativa vigente;
b. sono stati sequestrati ulteriori 80 kg di alimenti (panini tipo pub) per aver sottoposto a
trattamento di decongelamento tali prodotti in un ambiente privo di requisiti igienico
sanitari;
c. è stata impartita una “diffida” per carenze gravi / formali / sostanziali riscontrate nel
corso della verifica.