21.1 C
Napoli
sabato, Maggio 21, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Buono da 60 euro a persona per i trasporti pubblici, l’iniziativa del Governo contro i rincari del caro energia


Si discuterà nel Cdm di oggi la possibilità di un buono da 60 euro per i trasporti pubblici, volto a mitigare l’effetto delle sanzioni soprattutto sui più giovani. La convocazione del Consiglio dei Ministri è attesa per oggi pomeriggio, dovrebbe svolgersi intorno le 17:30. Sono svariati i punti da trattare oggi, tra le varie proposte bisogna anche gestire le parole di difesa/attacco del gruppo pentagonale.

Il bonus trasporti pubblici nel Cdm di oggi 

Il Cdm atteso per oggi pomeriggio ha tra i punti del suo ordine del giorno svariate strategie per contenere l’impatto della crisi sui cittadini. La nuova bozza del decreto aiuti, del quale si discuterà oggi, prevede anche l’istituzione di un bonus per i trasporti pubblici. “Mitigare l’impatto del caro-energia” questo è lo scopo del bonus, soprattutto per gli studenti e coloro che percepiscono un reddito annuo inferiore ai 35mila euro. Verrebbe quindi istituito un fondo da 100mila euro presso il ministero del Lavoro. Il fondo erogherà un buono fino a 60 euro volto all’acquisto di abbonamenti per trasporti pubblici locali, regionali e interregionali. Il Cdm dovrà valutare la proposta e decidere se procedere con l’attuazione.

Un altro punto importante del Cdm di oggi sarà anche un passaggio ulteriore del dl di aiuti sugli aggiustamenti tecnici sul bonus di 200 euro. Il bonus riguarderebbe lavoratori e pensionati sulla cessione crediti dal 110%.

L’accusa di Conte 

Il M5s ha espresso la sua opinione sul trattamento riservatogli dall’esecutivo. L’ex premier Giuseppe Conte ha dichiarato: “Dicono spesso che vogliamo far cadere il governo. Io comincio a pensare che qualcuno voglia spingerci fuori dall’esecutivo“. Inizia a guardare con sospetto le parole sul caso del termovalorizzatore, valutandole al pari di un’imboscata e quindi di un’attacco mirato. L’ex premier chiede apertamente che “Se questa fosse l’intenzione ce lo dicano chiaramente. Chiedo rispetto per gli 11 milioni di cittadini che hanno votato il Movimento“.

Ma Conte pare essere in disaccordo con il Governo non solo per le accuse ma anche per l’attacco del premier al Superbonus. “Mi ha meravigliato che proprio difronte al Parlamento europeo abbia trovato modo di parlare male di una misura che sta facendo correre il Paese – e aggiunge – gli ha consentito di fare il giro dell’Europa e fregiarsi dell’aumento del 6% del Pil” sbotta Conte. Parla poi della posizione del suo partito sull’anti-frode: “Siamo ragionevolmente disposti a migliorare le misure per contrastarle“.

Il sospetto di una “rappresaglia” però lo tormenta, e se così fosse Conte tiene a precisare che: “sarebbe molto grave“. Alla provocazione del presidente del Tgcom infatti risponde: ” Se fosse una rappresaglia alla richiesta di sentire Draghi in Parlamento, come lei dice, sarebbe un’offesa gravissima al popolo italiano“. Grave la rappresaglia “di fronte ad una richiesta, che mi sembra legittima, di avere un primo ministro chiamato a rappresentare in Parlamento e quindi ai cittadini, e non al M5s, quali sono le posizioni che sta portando sul tavolo internazionale” specifica. Perchè tra le questioni che portano il M5s a scontrarsi con il  premier pare esserci anche la gestione della guerra in Ucraina.

La posizione di Draghi 

Draghi però parla di pace e di tregue “anche localizzate, per permettere le evacuazioni di civili e favorire i negoziati di pace“. Dopo l’incontro con il primo ministro del paese del sol levante spiega: “Continuiamo ad aiutare l’Ucraina e a esercitare pressione sulla Russia, perché cessi immediatamente le ostilità“. Nel frattempo mentre c’è chi cerca di calmare le acque nella politica italiana, interna ed estera, il senatore Marcucci fomenta il dubbio. “Conte dice che qualcuno vuole spingerli fuori dal governo. A me sembra che siano i Cinque stelle ad avere questo desiderio” ha infatti dichiarato.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Hannibal non dà tregua all’Italia, temperature ‘di fuoco’ fino alla prossima settimana

Hannibal non dà tregua: previsioni meteo con caldo torrido. Sarà una domenica più tipica di luglio che di maggio a livello...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria