Buste esplosive, arrestati 3 anarchici

I carabinieri del Ros hanno arrestato tre anarco-insurrezionalisti, accusati di essere gli autori di attentati esplosivi inseriti nella campagna di lotta contro la repressione del giugno 2017. Secondo le indagini, coordinate dalla procura della Repubblica di Milano, si erano riuniti a Genova per la spedizione di tre pacchi esplosivi recapitati al Palazzo di Giustizia di Torino e indirizzati a due pm della Procura subalpina. Sono in corso anche perquisizioni in Italia e all’estero. Le due buste erano arrivate il 7 giugno 2017 ed erano indirizzate ai pm Antonio Rinaudo e Roberto Sparagna. Entrambi i magistrati si occupavano di terrorismo ed eversione.