Caivano, Carmine ‘o selvaggio di nuovo nei guai: ottiene i domiciliari ma resta ancora in carcere

Arrestato a Caivano Carmine Lucarelli, detto ‘o selvaggio. Già era ai domiciliari per reati inerenti lo spaccio ed evasione. Il gip del tribunale di Napoli Nord ha accolto la tesi difensiva dell’avvocato Salvatore D’Antonio disponendo l’affievolimento della misura. Lucarelli però resta in carcere per un altro titolo esecutivo. Fu beccato nel Parco Verde di Caivano  dagli agenti della Polizia di Stato, del Commissariato “Afragola”. L’attività investigativa permise di individuare l’abitazione di Lucarelli, come punto di vendita che attirava numerosi consumatori. Un vero fortino, con tanto di impianto di video sorveglianza, portoncini ermeticamente rinforzati per ostacolare o negare un eventuale accesso da parte delle forze dell’ordine.