Qualiano. Lavoravano nel cantiere sequestrato, scattano denunce e maxi-multa

cantiere

Violano i sigilli del cantiere e continuano a lavorare, scattano denunce e maxi-multa. Non si ferma l’attività dei Carabinieri nel contrasto al lavoro nero e sulla tutela della sicurezza dei lavoratori. I militari della stazione di Qualiano, insieme a quelli del Gruppo Tutela del Lavoro di Napoli e a personale dell’Ufficio Tecnico del Locale Comune, hanno denunciato 9 persone per abusivismo edilizio, sversamento illecito di rifiuti e violazione di sigilli.

BLITZ NEL CANTIERE

Durante un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli, i carabinieri hanno sentito forti rumori provenire da un cantiere in via Salvatore Rosa, già sottoposto a sequestro penale nel 2019 perché abusivo.

I sigilli violati e all’interno c’erano diversi operai al lavoro: 7 quelli identificati e denunciati per violazione di sigilli. Stessa sorte per i 2 titolari della ditta edile, sanzionati complessivamente per 38.500 euro e denunciati anche per smaltimento illecito di rifiuti e abusivismo edilizio. Il cantiere nuovamente posto sotto sequestro, l’attività della ditta sospesa amministrativamente.