Il carico di cocaina sequestrato a Cagliari
Il carico di cocaina sequestrato a Cagliari

Un carico di cocaina da 20 chilogrammi, per un valore complessivo di circa 7 milioni di euro, è stato intercettato dalla Polizia, a Cagliari. Due gli arresti. La polizia ha intercettato un tir che trasportava di nascosto 20 chilogrammi di cocaina purissima. Nella giornata di ieri, una volta scoperto il trasporto illegittimo, è cominciata l’operazione. Gli investigatori della Squadra mobile della Questura del capoluogo hanno condotto il blitz.

Gli agenti hanno quindi fermato e di conseguenza perquisito il mezzo pesante. Dopodiché hanno recuperato il carico di cocaina che era destinato al mercato dell’isola. I poliziotti dopo aver arrestato i conducenti del Tir hanno verificato l’imponenza del carico. Al momento del controllo, la merce, poi sequestrata, è stata contata: 20 chilogrammi di cocaina per un valore economico stimato intorno ai 7 milioni di euro.

È lui ad essere sbarcato al porto di Olbia, dopo la partenza da Livorno, ieri mattina, a bordo di un traghetto della Moby. Nel camion, nascosta in un borsone, la droga, posizionata sotto alcune pedane con, sopra, del concime. Gli agenti della sezione criminalità diffusa della squadra mobile di Cagliari, coordinati da Michele Mecca e agli ordini del dirigente Fabrizio Mustaro, hanno però pedinato sin da subito il camion.

Dopo averlo bloccato una prima volta a circa 40 chilometri da Cagliari, hanno trovato subito la droga e hanno deciso di scortarlo sino al luogo dell’appuntamento con l’acquirente, un volto noto alle Forze dell’ordine: si tratta di Giovanni Portas, 42enne cagliaritano, pregiudicato. Lo scambio è avvenuto a Macchiareddu: Portas era lì ad attendere il camionista, a bordo di un’auto presa a noleggio. Gli agenti sono subito intervenuti, fermando Portas. Sotto chiave anche ventimila euro, tutti soldi destinati, dal 42enne, all’autotrasportatore.

La cocaina sequestrata, una volta tagliata e suddivisa in dosi, avrebbe avuto un valore di mercato di oltre sette milioni di euro. Gli agenti hanno sequestrato anche l’auto con la quale Giovanni Portas aveva raggiunto Macchiareddu. Portas e Serri sono indagati per il reato di traffico di stupefacenti, sono già stati portati nel carcere di Uta. I due rischiano sino a trent’anni di carcere e 260mila euro di multa.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.