Catturati 3 'cacciatori' di rame e ferro, scoperto il nascondiglio a Giugliano
Foto del sequestro

Catturati 3 ‘cacciatori’ di rame e ferro, scoperto il nascondiglio a Giugliano. Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca hanno effettuato un controllo all’interno di uno stabilimento in disuso in località Masseria del Pozzo a Giugliano in Campania dove hanno sorpreso alcune persone intente ad asportare materiale ferroso e rame nonché componenti metallici dell’impianto  che, alla loro vista, si sono date alla fuga.

I poliziotti raggiungevano e bloccavano nel piazzale due donne che stavano caricando il materiale appena asportato su alcune autovetture. Invece un uomo è riuscito a fuggire per poi essere rintracciato presso la sua abitazione nelle cui immediate vicinanze è stato rinvenuto altro materiale simile a quello asportato dall’azienda. Trovato anche un borsone contenente attrezzi atti allo scasso.

CACCIATORI DI RAME E FERRO, TROVATI GLI ARNESI USATI PER LO SCASSO

Inoltre, gli operatori accertavano che era stato divelto un cancello secondario per accedere alla struttura. Inoltre rinvenivano all’interno dei capannoni, una smerigliatrice, un gruppo elettrogeno di continuità e diversi arnesi atti allo scasso.

Massimo Adzovic, 38enne di Giugliano in Campania, Romana Halilovic e D.S., giuglianesi di 43 e 33 anni arrestati per furto aggravato e danneggiamento. Infine sono sequestrate 4 auto.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.