Centri commerciali ripartono per la Fase 2: folla all’Auchan, poca gente al Jambo e Campania

centri commerciali

Oggi è il giorno della ripartenza, anche per i centri commerciali. Il 18 maggio del 2020 dovrebbe essere segnato in rosso. Il popolo italiano, dopo oltre 2 mesi di quarantena, ha fatto un passo verso la normalità. Certo, fa strano stare costantemente sugli attenti, ma è il minimo che si possa fare per ritornare a vivere nelle stesse condizioni pre covid19. Le persone hanno scelto di passare questa giornata, a suo modo speciale, in tanti differenti modi. Uno tra questi, ad esempio, è trascorrere il tempo nei centri commerciali. Chi per fare shopping, chi per passare del tempo in compagnia di familiari e amici. Per questo motivo abbiamo deciso di documentare la ripartenza riprendendo e facendoci raccontare le sensazioni delle persone all’esterno dei più famosi centri commerciali. l’Auchan di Giugliano, il Jambo di Trentola Ducenta ed il Campania a Marcianise.

La situazione all’Auchan di Giugliano

A Giugliano l’affluenza di persone è riassumibile mostrando la foto del parcheggio. Centinaia di persone hanno, infatti, deciso di passare il proprio tempo girando tra i negozi mentre si chiacchiera con familiari o amici. Tutti, ovviamente, con le dovute precauzioni, quali mascherine e in alcuni casi anche i guanti. Una buona e bella risposta che sta a dimostrare come i cittadini, in un momento così difficile, rispettano le regole per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Anche i titolari dei negozi si sono, quindi, prevenuti, mettendo a disposizione guanti e igienizzanti all’ingresso dei negozi. C’è però da aggiungere che oggi non è stato il giorno della ripartenza per tutti. Non è affatto difficile, infatti, notare che non poche attività commerciali non hanno rialzato le serrande nei diversi centri commerciali. 

Le foto all’interno dell’Auchan

Centri commerciali, i dati sul Jambo

Diversa invece la situazione al Jambo di Trentola Ducenta. L’affluenza di persone, rispetto a Giugliano, è notevolmente minore. Anche in questo caso basterebbe dare un’occhiata al parcheggio della struttura: quello principale non è stato riaperto e, di conseguenza, non è accessibile. Resta invece aperto quello a pagamento. Dipendenti e titolari dei centri sono ritornati a lavorare, ma la differenza tra le due strutture è sostanziale. Se da una parte c’erano centinaia e centinaia di persone (all’Auchan di Giugliano, ndr), dall’altra è stato difficile notare un simile numero. Resta ancora inaccessibile, invece, il servizio al tavolo del McDonald’s. Il fast food sta infatti continuando a lavorare con il servizio ‘Drive in’, che permette al consumatore di acquistare bevande o cibo dalla propria auto.

Centri commerciali. Poca affluenza anche al Campania

Anche al Campania non c’era tanta folla. Anzi, è stata una scena inusuale trovare il parcheggio del centro commerciale semivuoto. Certo, il timore si nota: c’è ancora qualche incomprensione per la distanza di sicurezza. Ma nonostante tutto, i cittadini stanno rispondendo nel modo giusto rispettando le regole. Anche se si vuole fare shopping nei centri.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK