12 C
Napoli
sabato, Dicembre 4, 2021
- Pubblicità -

“Chiuso per adozione, finalmente diventiamo genitori”, l’annuncio fa il giro di tutta Napoli


Chiuso per adozione. Finalmente diventiamo genitori“. Questo il messaggio particolare apparso sulle serrande di un negozio di Napoli. Ad affiggere quel foglio Giovanni, gestore del punto vendita del caseificio Battiniello in Via Chiaia, che insieme a sua moglie Pina hanno deciso di annunciare alla città la loro felicità. Sulle serrande del caseificio infatti è stato affisso l’avviso di chiusura dell’attività commerciale. La novità, però, sta nella motivazione: “Finalmente diventiamo genitori“.

Il percorso dell’adozione

Diventare genitore tramite adozione non è mai facile, ed alcuni casi sono più complessi di altri. C’è chi infatti non avendo la possibilità, per diversi motivi, di avere figli naturali decide di adottarli. E’ una scelta che viene presa anche da chi potrebbe avere figli o li ha già, ma vuole aiutare e sostenere un bambino sfortunato. L’iter che precede l’adozione non è né facile né breve. Pratiche lunghissime e tanti criteri da accertare (soprattutto economici) spesso scoraggiano gli intenzionati all’adozione. Ed è proprio per questo che chi riesce a concludere questo percorso e ad ottenere l’adozione di un bimbo, donandogli una casa e una famiglia, è investito da una felicità folgorante. Una felicità tale da volerla condividere anche con la clientela e con i passanti, come nel caso di Giovanni e Pina.

La storia di Giovanni e Pina 

La storia dei due neo genitori napoletani è un esempio dell’attesa che precede l’adozione.  Attendevano risposta da circa cinque anni, così racconta il fratello di Giovanni. “Ora sono fuori città, per concludere il percorso che gli consentirà di portare a casa i bambini” queste le parole di Gabriele il fratello di Giovanni e anche lui gestore dell’attività di famiglia. Giovanni e Pina hanno saputo della bella notizia circa un mese fa. L’adozione è stata “rallentata” anche dalla pandemia. Come era immaginabile infatti la maggior parte degli uffici era ferma.

Il caseificio è molto noto nella zona, Giovanni ha la sua clientela di fiducia ed è un nome noto per molti. Ed è anche per questo che forse il neo papà ha deciso di affiggere un cartello per esplicitare a tutti la sua contentezza all’arrivo dei due bimbi. “Mio fratello è molto conosciuto in zona, lavora in quel punto vendita da circa 25 anni” così racconta Gabriele a Fanpage. Spiega poi quanto i clienti siano affezionati al fratello e alla sua famiglia: “Da ieri sono sommerso dalle telefonate di congratulazioni” in tanti infatti hanno voluto esprimere la loro contentezza per l’arrivo dei nuovi membri della famiglia. Siamo certi che quindi i due bambini al loro arrivo saranno accolti dall’amore della loro famiglia e dei loro clienti di fiducia.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Giugliano piange Pasquale, addio al noto ristoratore della fascia costiera

La fascia costiera di Giugliano è stata sconvolta dalla notizia della morte di Pasquale Caputo. Il 55enne era noto...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria