Blitz all’alba. Duro colpo al clan Casamonica: arresti e sequestri per 20 milioni

Nuovo duro colpo al clan Casamonica. La polizia di Stato su richiesta della dda sta eseguendo misure cautelari per associazione di stampo mafioso, estorsione, usura e intestazione fittizia di beni. In corso anche un maxisequestro antimafia per 20 milioni di euro, su proposta del procuratore della Repubblica e del questore di Roma.

Oltre 150 poliziotti del Servizio centrale operativo, della Squadra mobile di Roma e del commissariato Romanina stanno eseguendo l’ordinanza di misure cautelari personali e reali emessa dal gip del Tribunale di Roma nei confronti di appartenenti al clan. Contestualmente si è data esecuzione al decreto di sequestro di beni ai fini della confisca emesso dal Tribunale di Roma – Sezione delle misure di prevenzione. I dettagli dell’operazione, denominata Noi proteggiamo Roma, saranno illustrati in mattinata dal procuratore Michele Prestipino Giarritta. Presente anche il direttore centrale anticrimine Francesco Messina e il questore di Roma Carmine Esposito.

Clan Casamonica: il plauso alle forze dell’ordine

«Un durissimo colpo al clan dei Casamonica è stato inferto dallo Sco e dal Servizio centrale anticrimine della Polizia di Stato». Lo afferma Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia, secondo cui l’operazione denominata `Noi proteggiamo Roma´ «mette ancora più in luce la potenza di questo clan, sequestrati beni per un valore di 20 milioni di euro in un periodo di dura crisi economica. Estorsione, usura tra gli altri reati contestati. Un plauso alle forze dell’ordine ed alla magistratura che combattono sul campo le mafie». «Cambia il clima a Roma – prosegue Morra – ed un ringraziamento è dovuto anche alla sindaca Raggi che da anni ha tracciato un cammino di legalità che sta cambiando tutta la città di Roma, ed anche questa è antimafia dei fatti, non delle parole».

«Grazie a Polizia di Stato, Procura Roma e Antimafia per blitz contro Casamonica. Sferrato nuovo duro colpo a clan: arrestate 20 persone e sequestrati beni per 20 milioni di euro. Una vittoria per Roma e i suoi cittadini». Lo scrive la sindaca di Roma, Virginia Raggi, su Twitter.