La protesta a Napoli
La protesta a Napoli

Quindici croci a simbolo delle 15 categorie commerciali in seria difficoltà a causa delle perduranti chiusure a causa delle ristrettezze anti Covid. È quelle che verranno piazzate questa mattina dinanzi la Prefettura di Napoli, in piazza del Plebiscito, nell’ambito della manifestazione promossa da Confesercenti Imprese per l’Italia che conferma la preoccupazione per lo scarso sostegno economico alle attività commerciali tuttora chiuse.

«Saremo tutti in piazza – le parole di Vincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Campania – dal mondo del turismo a quello della moda e abbigliamento, dal wedding alla ristorazione, dagli albergatori ai B&B al trasporto privato, dai parrucchieri e dal mondo dell’estetica ai lavoratori dello spettacolo, dagli agenti di commercio, di viaggio alle guide/accompagnatori ai mercatali, dalle società di eventi e dai negozi di arredamenti a tutte le partite IVA. Insieme tutti i presidenti di categoria, una grande mobilitazione per chiedere risposte serie al Governo: molti di noi non sanno come riaprire, quando sarà: sono sommersi dai debiti e dalla disperazione».

Pubblicità