Ancora incerte le modalità e i tempi della sepoltura di Raffaele Cutolo, il boss della nuova camorra organizzata morto lo scorso 17 febbraio a Parma, dove era detenuto in regime di 41 bis. Ed oggi ad Ottaviano, terra natale del “professore”, è stato affisso, nei pressi del cimitero che dovrebbe ospitare le spoglie, un manifesto funebre che ne annuncia la morte con la dispensa dalle visite, “a causa dell’emergenza covid”.

IL MESSAGGIO DELLA FAMIGLIA DI CUTOLO

“Serenamente si è spento, all’età di 79 anni, la cara esistenza di Raffaele Cutolo, detto ‘e Monache – si legge sul manifesto funerario – ne danno il triste annuncio la moglie Immacolata Iacone, la figlia Denyse, il fratello Pasquale, la sorella Rosetta, nipoti e parenti tutti. A causa dell’emergenza covid, si dispensa dalle visite”.

Comincerà nella tarda mattinata di oggi l’autopsia sul corpo dell’ex boss della NCO, deceduto mercoledì sera nel reparto di rianimazione dell’Ospedale Maggiore di Parma per le complicazioni successive ad una polmonite bilaterale.
L’esame disposto dal Pm del Tribunale di Parma, Ignazio Vallario, comincerà poco prima di mezzogiorno e subito dopo la salma verrà liberata e messa a disposizione della moglie Immacolata Iacone, arrivata stamattina a Parma insieme alla figlia tredicenne Denise Cutolo: le due congiunte potranno visitare il feretro solo dopo l’avvenuta autopsia. L’ex capo della Nco sarà inumato nel cimitero di Ottaviano. Le modalità del trasferimento e dei funerali di Cutolo verranno predisposte nelle prossime ore dal questore di Napoli, Alessandro Giuliano. (ANSA).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.