bar baretti controlli polizia carabinieri coprifuoco
Foto di archivio

Raffica di controlli nei bar tra Napoli e provincia, beccati i ‘notturni’ del caffè. Ieri gli agenti del Commissariato San Ferdinando e i militari dell’Arma dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati all’applicazione delle norme anti Covid-19 nella zona dei “baretti”, via Caracciolo e via Partenope.

Nel corso dei controlli sono state identificate 159 persone, sanzionandone 2 per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché trovate fuori dal proprio domicilio senza valida motivazione, controllato 27 veicoli e contestato 2 violazioni del Codice della Strada per non essersi fermati all’alt.  Infine, in via Caracciolo sono stati sanzionati 2 esercizi commerciali per occupazione di suolo pubblico.

CAFFE’ NOTTURNO, SCOPERTI AL BAR

I carabinieri della Tenenza di Ercolano, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli, sanzionavano la titolare di un bar in via Panoramica. Al suo interno, nella notte, sono stati trovati 7 clienti. Alcuni erano seduti anche a tavolo e sorseggiavano il caffè. L’attività è stata chiusa per 5 giorni e tutti i presenti sono stati multati.

INSULTO DEL 14ENNE ALLE FORZE DELL’ORDINE

I militari della locale compagnia di Castellammare, insieme a quelli del Reggimento Campania hanno controllato 103 persone e 35 veicoli. Denunciato per minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale un 14enne del rione Moscarella già noto alle forze dell’ordine: ha minacciato e insultato i militari cercando di sottrarsi al controllo.

Un incensurato di 19 anni, invece, dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio. In Via Traversa don Bosco al rione Savorito trovato in possesso di una stecca di hashish e 461 euro in banconote di piccolo taglio, somma ritenuta provento illecito. E ancora, un 33enne del posto è stato denunciato perché durante un controllo ha fornito ai militari false generalità. Infine un 45enne di Pompei è stato sorpreso alla guida di una moto da corsa nonostante non avesse mai conseguito la patente.

 Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.