Coronavirus. La Campania fuori dall’epidemia il 21 aprile, lo studio: “Probabili 250 decessi”

L’istituto di previsione e valutazione della salute fondato da Bill Gates, l’Ihme con sede a Washington, è al lavoro per prevedere l’andamento del contagio da coronavirus nei paesi più colpiti. Dagli gli studi effettuati e pubblicati, emergerebbe che l’Italia sarebbe vicina alla fine della “prima ondata” del Covid 19 e che ormai il picco dei decessi sembra essere alle spalle.

L’istituto pubblica un grafico previsionale sul numero di decessi stimati dai prossimi giorni sino a fine aprile quando — sempre ad avviso degli statistici americani — in Campania si dovrebbe arrivare a zero morti al giorno. E dunque in questa macabra previsione, per oggi si stimano dai 3 ai 13 morti, si arriva al 12 aprile per contare dai 2 ai 6 decessi; a metà mese arriveremmo da 1 a 4; i decessi calerebbero poi via via in maniera costante per arrivare allo zero morti di martedì 21 aprile.

Il fisico Antonio Piersanti, ha riportato Il corriere del mezzogiorno, ha proposto un’analisi per regione che vede la Campania attestarsi su una percentuale incoraggiante: 3,5 deceduti su ogni 100 mila abitanti. A differenza, per esempio, della Provincia di Trento, che conta 4,3 morti ma ogni 10 mila abitanti e dell’Emilia Romagna (4,7 ogni 10 mila).